Italia, c'è l'Estonia, Sacchetti: “Voglia di giocare bene e vincere”

Azzurri impegnati a Tallinn per chiudere la prima finestra di qualificazione all’Europeo, atteso il soldout da 10mila posti. Candussi pronto al debutto.
23.02.2020 13:00 di Ennio Terrasi Borghesan Twitter:    Vedi letture
Italia, c'è l'Estonia, Sacchetti: “Voglia di giocare bene e vincere”

Dopo la bella vittoria di Napoli, il clima in casa Italbasket è sereno. La convincente partita contro la Russia si è trasformata in carburante per affrontare, oggi a Tallinn, l’Estonia (ore 19.00 locali, 18.00 italiane in diretta su Sky Sport HD) Alla Saku Suurhall da 10.000 posti è atteso il sold-out.

Nessuna scelta da effettuare questa volta per il CT Meo Sacchetti, che ha a disposizione 12 giocatori: gli 11 di Napoli più Francesco Candussi. Il centro di Verona, che domani farà il suo esordio in Nazionale maggiore, sarà il settimo debuttante in questa prima “finestra” di qualificazione all’EuroBasket 2021 (Akele, Bortolani, Ruzzier, Spagnolo, Spissu, Tambone gli altri).

Così il CT Sacchetti: “Abbiamo ancora voglia di giocare bene e vincere. Non dobbiamo assolutamente mollare la presa e rilassarci solo perché abbiamo vinto la gara di Napoli contro la Russia. Quello è stato un punto di partenza e non di arrivo anche perché la squadra è giovane e deve ancora migliorare. Ribadisco quanto già detto, ovvero che questa non è una Nazionale sperimentale. I ragazzi che abbiamo hanno qualità e determinazione e devono guadagnarsi credibilità e rispetto scendendo in campo soprattutto con l’atteggiamento giusto. Giocare fuori casa non è mai facile e serve un supplemento di personalità. Non dimentichiamo inoltre che l’Estonia è in cerca del pass per l’Europeo e vorrà bissare la bella vittoria di domenica contro la Macedonia del Nord. Conosciamo diversi giocatori estoni perché militano nei nostri campionati e l’ultima cosa che dobbiamo fare è sottovalutarli”.

Sono molti i volti noti nella formazione estone. Henri Drell, classe 2000 in forza a Pesaro, viaggia a 4.8 punti di media nel nostro massimo campionato. In Serie A anche Siim-Sander Vene, ala del 1990 di Varese. Per lui 10.8 punti di media. Giocano in Italia anche Kaspar Treier, che con Ravenna (prima in classifica nel girone Est di A2) viaggia a 9.8 punti di media, e Rain Veideman, guardia dell’Eurobasket Roma (girone Ovest di A2) con 13.4 punti di media a partita. Dominatore assoluto del primo round delle qualificazioni è Kristian Kullamae, autore di ben 31 punti nella vittoria estone a Skopje contro la Macedonia del Nord (72-81).

Nella storia della Nazionale Senior maschile Azzurra, nessun precedente a Tallinn. L’unico che ha già calcato il parquet della Saku Suurhall è Michele Ruzzier, che nel 2013 conquistò una storica Medaglia d’Oro al Campionato Europeo Under 20. L’Italia vinse in finale contro la Lettonia 67-60. Insieme a Ruzzier in quella squadra, guidata da Pino Sacripanti, anche Monaldi, Fallucca, Chillo, Tonut, Della Valle (MVP), Laganà, Lombardi, Imbrò, Abass (nel miglior quintetto del torneo), Cefarelli e Landi. Nell’ultima partita della prima fase gli Azzurri superarono l’Estonia 90-78 con 13 punti di Ruzzier.