Durant giocherà? il mistero sulle condizioni di KD riempie la vigilia di G5

Ultimo allenamento prima del quinto capitolo di queste NBA Finals, di ritorno in Canada. Le novità sulle condizioni dell'ex OKC
10.06.2019 09:41 di Paolo Terrasi Twitter:    Vedi letture
Durant giocherà? il mistero sulle condizioni di KD riempie la vigilia di G5

Le NBA Finals tornano i Canada, con i Toronto Raptors ad una sola vittoria da uno storico titolo. A provare ad impedirglielo, Golden State, che vuole tornare ad essere dalla parte giusta di una rimonta da 3-1, dopo aver fatto la storia dalla parte giusta contro Oklahoma City e dalla parte sbagliata contro Cleveland nel 2016. Per farlo, avrà bisogno di Kevin Durant. Quali sono le condizioni dell'ex Thunder?

Nessuna certezza, visto che il diretto interessato si è allenato ma non davanti ai giornalisti, con cui ha parlato. Tuttavia, lo status di KD è stato modificato in "questionable", ed i compagni sono fiduciosi ed ottimisti come non si erano ancora visti in questa serie.  “Il mio modo di giocare non cambierebbe un granché — assicura Steph Curry, che risponde alle domande di chi gli chiede come cambierebbe l'assetto tattico dei Warriors— avrei soltanto un’arma in più a disposizione da sfruttare. Mi viene da dire che il processo di integrarlo nuovamente in squadra dovrebbe essere abbastanza semplice, l’importante è continuare a essere aggressivi e intelligenti nel nostro sforzo, soprattutto difensivamente”. Problematiche riconosciute da Steve Kerr, che parla del ruolo degli infortuni in questa serie:  "Matchup e infortuni hanno fatto sì che sia stato più difficile per noi trovare un pattern fisso, stabile, su cui costruire una nostra identità ma gara-4 in questo senso — con il ritorno di Thompson e Looney — ci ha aiutato a capire dove possiamo andare, chi possiamo essere anche in questa serie. Alla fine non abbiamo vinto la partita, ma l’identità di squadra è stata migliore, le rotazioni sono state più simili al nostro solito, e questo mi fa ben sperare".

Le condizioni di Durant rimangono un mistero, ma l'impressione è che, anche se fosse al 40%, verrà rischiato. Golden State è spalle al muro, senza più nulla da perdere: Durant non è al meglio, (eufemismo, viste le borse di ghiaccio post breve allenamento con cui è stato visto) ma non c'è più tempo per recriminare.