I Clippers in rimonta, il ritorno di Kemba a Charlotte, Dragic spinge Miami

i risultati della notte NBA: Leonard e Williams decisivi nel quarto quarto, Boston e Miami continuano a vincere e convincere
08.11.2019 10:10 di Paolo Terrasi Twitter:    Vedi letture
I Clippers in rimonta, il ritorno di Kemba a Charlotte, Dragic spinge Miami

L.A. CLIPPERS-PORTLAND TRAIL BLAZERS 107-101
Fa discutere la situazione intorno a Kawhi Leonard, con i Clippers multati per le dichiarazioni di Doc Rivers sul suo effettivo stato di salute, ma il rendimento in campo del numero 2 è sempre lo stesso: imprescindibile. Sotto di 8 punti nel finale, Leonard segna 18 dei suoi 27 punti (con anche 13 rimbalzi) nel quarto quarto, mentre Lou Williams mette i 5 decisivi nei secondi finali per blindare il risultato. Non bastano a Portland i 22 a testa di Damian Lillard e CJ McCollum, tenuti però incredibilmente a zero punti nel quarto quarto, quando si scatena Anfernee Simons, che segna 17 dei suoi 18 di serata. 

PHOENIX SUNS-MIAMI HEAT 108-124
Vincono e convincono gli Heat, nel derby del "calore". Jimmy Butler si iscrive nei record della franchigia, diventando il primo giocatore di Miami a concludere con 30 punti il primo tempo di una gara dall'era di Lebron James, e ci riesce con il 90% dal campo (sesto negli ultimi 20 anni); la chiave del successo, però, è Goran Dragic, devastante come sesto uomo in Florida: l'ex All Star confeziona una partita da 25 punti con 5/7 da tre punti segnandone 20 nel secondo tempo. 

CHARLOTTE HORNETS-BOSTON CELTICS 87-108
Sesta vittoria consecutiva, dopo la sconfitta nel debutto stagionale, per Boston, che passa anche in North Carolina. Il successo arriva nei quarti dispari, con l'attacco dei Celtics capace di farne 30 e 33, con i contributi da 23 punti di Jayson Tatum e dalla doppia doppia di un ottimo Gordon Hayward, che ai suoi 20 punti aggiunge anche 10 rimbalzi. Finisce così la striscia di 3 vittorie consecutive per Charlotte, guidata dai 18 di Miles Bridges, proprio contro l'ex figlio prodigo: Kemba Walker, al ritorno da ex, conclude la gara male, con 4/12 al tiro, 14 punti e 6 assist, ma salutato con affetto dagli ex tifosi.