Il Coronavirus abbatte l'NBA: colpiti anche i Los Angeles Lakers

Nelle ultime ore si sono susseguite, tante, voci sui possibili contagi dei giocatori NBA nel Coronavirus che sta mettendo in ginocchio il Mondo.
20.03.2020 12:00 di Alessandro Nobile   Vedi letture
Il Coronavirus abbatte l'NBA: colpiti anche i Los Angeles Lakers

Continua a mettere in ginocchio il Mondo, anche dello sport, il Coronavirus e secondo le ultime notizie riportate da NBAPassion, sono arrivati altri contagi nel mondo della palla a spicchi d'oltreoceano. Le squadre che sono state colpite, ora, sono i Los Angeles Lakers, i Boston Celtics e i Denver Nuggets.

Secondo le ultime indiscrezioni, infatti, sarebbero stati colpiti anche i Los Angeles Lakers di LeBron James con due componenti della squadra risultati positivi al tampone del Covid-19. I controlli erano stati effettutati, come via avevamo annunciato nella giornata di ieri, dopo la positività dei giocatori dei Brooklyn Nets, ultima squadra affrontata dai giallo-viola. A oggi, però, non si conoscono i nomi dei giocatori coinvolti, si attendono comunicazioni ufficiali dei Lakers, che potrebbero arrivare nelle prossime ore.

Una notizia arriva anche dai Boston Celtics, con l'annuncio del giocatore che è stato colpito dal Coronavirus, come da voce che si era sparsa nelle ultime ore. Si tratta, infatti, della guardia Marcus Smart che dopo i vari controlli ha comunicato la situazione attraverso il suo profilo ufficiale di Twitter"Non ho sintomi e sto alla grande, ma bisogna prendere questa cosa molto seriamente. Non siate egoisti, rispettate le distanze di sicurezza. Possiamo batterlo, ma dobbiamo farlo assieme"

Anche i Denver Nuggets sono stati colpiti dalla situazione, come riportato dai media statunitensi nelle ultime ore. Per i Nuggets non si tratta di un giocatore ma, bensì, del membro dello staff. La squadra di Jokic&Co. ha fatto sapere che l'uomo è stato isolato come da parere dei medici, dopo che aveva mostrato tutti i sintomi da Covid-19.