Popovich da record, i Lakers tornano a vincere, Houston strapazza Denver

I risultati della notte NBA
08.01.2019 08:59 di Paolo Terrasi Twitter:   articolo letto 221 volte
Popovich da record, i Lakers tornano a vincere, Houston strapazza Denver

Detroit Pistons-San Antonio Spurs 107-119
Gregg Popovich aggancia Jerry Sloan al terzo posto per vittorie All-Time per un allenatore, con gli Spurs corsari a Detroit. Nella sfida contro il suo ex mentore Dwane Casey, DeMar DeRozan segna 26 punti, conditi da nove assist e sette rimbalzi. San Antonio vola quindi in classifica, vedendo le zone alte dell'Ovest, mentre i Pistons, a cui non bastano i 34 punti e otto assist di Blake Griffin, a cui si aggiungono i 19 e 14 rimbalzi di Andre Drummond, giungono alla 14esima sconfitta nelle ultime 18 gare, vedendo a rischio il loro ottavo posto, ultimo valido per i playoff. Il nostro Marco Belinelli chiude con 9 punti in 21 minuti. 

Houston Rockets-Denver Nuggets 125-113
Per la sesta volta in stagione, Houston fa piovere da dietro l'arco, con 22 triple, ed i Nuggets vedono interrompersi la striscia di 5 vittorie consecutive. I 32 punti con 14 assist di James Harden non fanno notizia e sono quasi "deludenti", per la regolarità con cui sforna queste prestazioni, mentre si segnala il massimo in carriera di Clint Capela, che con 31 punti contribuisce insieme alla mira di Pj Tucker Gerald Green (13/21 dall'arco combinato per i due) ad alleviare il peso della difesa sul barba, che già in difficoltà nel marcare il numero 13, si ritrova sotto assedio anche dai suoi compagni. Ancora una volta il migliore in casa Nuggets è un Nikola Jokic da 24 punti e 13 rimbalzi (il serbo colleziona però anche 8 palle perse) ma coach Malone ha anche 21 punti con 9/13 al tiro dalla panchina da un ottimo Monte Morris (cui si aggiungono i 14 di Malik Beasley per una second unit capace di segnare 51 punti contro i 31 di quella dei Rockets), mentre deludono Gary Harris Jamal Murray, che tirano in due con 9/24 dal campo. 

Dallas Mavericks-Los Angeles Lakers 97-107
Kobe Bryant aveva invitato alla calma i tifosi, lamentando come la situazione infortuni fosse più grave del solo Lebron e di come i risultati arriveranno. Il mamba è stato profetico, perché i gialloviola in Texas sono tornati alla vittoria, piegando i Mavericks in rimonta con un terzo quarto da 32-13 che annulla il -13 maturato all'intervallo. Lonzo BallBrandon Ingram reagiscono alle critiche, mettendo a referto rispettivamente di 21 punti, sette rimbalzi e quattro triple il primo e 29 con 12/21 dal campo per il secondo, mentre dall'altra parte non basta il solito ottimo Luka Doncic, che chiude con 27. 

le altre partite:
Milwaukee Bucks-Utah Jazz 114-102
Boston Celtics-Brooklyn Nets 116-95
Portland Trail Blazers-New York Knicks 111-101
New Orleans Pelicans-Memphis Grizzlies 114-95
Sacramento Kings-Orlando Magic 111-95