Towns piega Davis, OKC piega il miglior Belinelli, rivincita da ex per Griffin

I risultati della notte NBA
13.01.2019 09:54 di Paolo Terrasi Twitter:    Vedi letture
Towns piega Davis, OKC piega il miglior Belinelli, rivincita da ex per Griffin

Minnesota Timberwolves-New Orleans Pelicans 110-106
Karl Anthony Towns e Anthony Davis sono accomunati dal ruolo, dal talento incredibile, e di essere entrambe due prime scelte assolute prodotte da Kentucky. Adesso sono anche gli unici ad aver firmato una partita da 25 punti e 25 rimbalzi questa stagione, con il 32 dei T'Wolves che mette a referto 27 punti e 27 rimbalzi, massimo in carriera, vincendo la sfida con il 23 dei Pelicans, che chiude "solo" con 30 punti e 14 rimbalzi. Una vittoria fondamentale per Minnesota, arrivata contro una diretta concorrente e senza Derrick Rose, fermo per infortunio. 

Los Angeles Clippers-Detroit Pistons 104-109
Dalle cerimonie con tanto di finto ritiro della maglia inscenato per il rinnovo alla trade pochi mesi dopo, non è una sorpresa che Blake Griffin avesse il dente avvelenato con i Clippers, e l'ha dimostrato con 44 punti alla sua prima da ex. 13/23 dal campo, con cinque triple, 13/14 ai liberi, otto rimbalzi, cinque assist, tre recuperi, con le ovazioni del suo ex pubblico che ha accolto la prima scelta del draft 2008 con grande affetto, nonostante la vittoria dei Pistons che si prendono un successo importante contro una squadra di livello per tornare ad ingranare in ottica playoff. Non solo Blake: Drummond firma un altro 20+20, mentre per i padroni di casa non bastano Gallinari (23) Lou Williams (22 punti) e Montrezl Harrell, autore di 21 punti, nove rimbalzi e sei assist per evitare il secondo KO consecutivo. 

Oklahoma City Thunder-San Antonio Spurs 122-112
Dopo la sconfitta nella "gara dell'anno" finita al doppio supplementare, OKC si prende la rivincita nonostante il miglior Belinelli stagionale, che approfittando della marcatura intensa su Aldridge (17 punti dopo i 56 dell'ultima sfida), segna 24 punti con 8/10 al tiro. Ma i Thunder oltre a Russell Westbrook (3 assist dalla tripla doppia, con 24 punti e 10 rimbalzi, ma 9/24 al tiro) e Paul George (18+11, ma 5/17) hanno anche Dennis Schroder: 19 punti, tutti nella ripresa, per il tedesco, fondamentali per rimontare una gara che rischiava di essere compromessa ed essere il quarto KO consecutivo. 

Le altre partite:
Phoenix Suns-Denver Nuggets 102-93
Utah Jazz-Chicago Bulls 110-102
Orlando Magic-Boston Celtics 105-103
Miami Heat-Memphis Grizzlies 112-108
Sacramento Kings-Charlotte Hornets 104-97