L'Olimpia si spegne nella ripresa: Lansdowne fa gioire Brescia

Milano incassa il settimo ko stagionale in campionato, e vede allontanarsi le prime tre posizioni in classifica. Non basta la prova di Sykes.
19.01.2020 22:38 di Ennio Terrasi Borghesan Twitter:    Vedi letture
L'Olimpia si spegne nella ripresa: Lansdowne fa gioire Brescia

BRESCIA. Va alla Germani Brescia il derby lombardo della 19.a giornata di Serie A, con la squadra di Esposito che si impone sull'Olimpia Milano per 78-72 al termine di una partita bella, vibrante e "da playoff", anche se parzialmente rovinata da un arbitraggio non all'altezza. A Milano non basta un ottimo avvio di partita, specialmente nei primi 14', con la squadra di Messina che paga ancora una volta un calo verticale nella ripresa, soprattutto sotto il profilo dell'intensità difensiva (49 punti concessi nella ripresa contro i 29 subiti nei primi 20') e incassa uno 0-2 nel doppio confronto che potrebbe pesare molto in chiave classifica. A Milano non basta un ottimo Sykes (19) e un Tarczewski quasi in doppia-doppia (9+11), a fare volare Brescia ci pensano Lansdowne (25) e il rientrante Horton (20).

Tocca a Sergio Rodriguez e Luis Scola restare fuori per turnover, con i giovani Invernizzi e Gravaghi a referto al posto degli infortunati Brooks e Moraschini. Con un quintetto formato da Sykes-Nedovic-Micov-Biligha-Tarczewski, l’Olimpia mette in scena il miglior quarto difensivo della stagione, tenendo la Germani (spinta da un PalaLeonessa soldout) a 3/17 dal campo nei primi 10’, sempre condotti nel punteggio con solo 3 punti (una tripla di Sacchetti) concessi nei primi 7’ di gioco. Nonostante l’attacco non sia brillante (5/17 nel primo quarto), l’Olimpia è meritatamente avanti di 6 dopo i primi 10’ e anche di 9 al 14’. Brescia ha un sussulto d’energia con Lansdowne per tornare a -4, ma l’Olimpia risponde prontamente con un 7-0 che la riporta oltre la doppia cifra di vantaggio sul +11. Complice anche un dubbio antisportivo fischiato a Sykes, Brescia rientra chiudendo a -5 il primo tempo, con Milano che continua ad avere difficoltà al tiro.

In avvio di ripresa il grande protagonista è il rientrante Horton, che firma nove punti consecutivi per siglare il sorpasso dei padroni di casa sul 38-37 al 23’. L’Olimpia risponde con Sykes, ma Brescia ne ha di più e una tripla di Laquintana porta la Germani sul +5. I padroni di casa arrivano anche a +8 contro una Milano davvero in difficoltà, e “salvata” dalla tripla di Nedovic sullo scadere del terzo quarto. Con carattere Milano però reagisce, e il parziale diventa di 10-2 -considerando terzo e quarto periodo- contro una Brescia molto fallosa, per il +3 a 7’ dalla fine. Brescia reagisce con Lansdowne, e resta agganciata al match, impattando a 3’ dalla fine a quota 67. Micov e Sykes riportano avanti Milano, ma Horton pesca il jolly con un gioco da 4 punti che vale il +3 a 41” dalla fine. Micov fa 0/2 ai liberi sul capovolgimento di fronte, Abass non trema dalla lunetta e di fatto sigla il successo bresciano.