L’Olimpia si sveglia tardi: a Istanbul non riesce la rimonta, Fener ok

La squadra di Messina lotta nella ripresa, arriva fino al -2 ma deve inchinarsi a quella di Obradovic, non basta la prova di Tarczewski.
24.01.2020 20:30 di Paolo Terrasi Twitter:    Vedi letture
L’Olimpia si sveglia tardi: a Istanbul non riesce la rimonta, Fener ok

Non basta un buon secondo tempo all’Olimpia Milano, che esce ko anche dall’Ulker Sports and Event Hall di Istanbul subendo la terza sconfitta consecutiva in Eurolega e finendo, per la prima volta in stagione, sotto il 50% di vittorie. Il Fenerbahce si impone per 73-64 al termine di una partita non brillante ma combattuta, dove l’Olimpia ritrova solo a tratti le sue possibilità offensive e viene tradita dalle prove non brillanti di Rodriguez e Micov, col Fenerbahce che comunque non riesce a ribaltare il -13 maturato al Forum nella sfida d’andata. Per Milano il migliore è nettamente Kaleb Tarczewski, che riscrive il suo career high in Eurolega con 19 punti, a cui aggiunge 9 rimbalzi e 4 stoppate. Il lungo è l’unico in doppia cifra per la quadra di Messina, al contrario dei sei per quella di Obradovic (14 e 6 rimbalzi per Datome, 10 e 7 assist per Sloukas).

Messina sceglie di partire con Scola da 4, ma è Keifer Sykes il protagonista principale in avvio, con Milano che si issa sul 13-12 con un buon impatto di Cinciarini e Tarczewski. È però il Fenerbahce a chiudere alla grande il primo quarto, con un break di 12-2 che vede protagonisti Kalinic e Datome. L’Olimpia risponde positivamente in avvio di secondo quarto, ma soltanto sulla metà campo difensiva: i 4’30” a secco dei padroni di casa, infatti, equivalgono a soli due punti di Milano, e quando la squadra di Obradovic si risveglia con le triple di Westermann, Datome e Sloukas quella di Messina finisce a -17 con solo 20 punti segnati nei primi 18’. Arriva però la reazione dell’Olimpia, che chiude bene il primo tempo sul -10 con un paio di squilli di Rodriguez.

Ripresa che si apre con un Fenerbahce spinto da Thomas, per tornare più volte a +14, ma Milano ha un grandissimo Tarczewski e resiste colpo su colpo, testando entro la doppia cifra di svantaggio al 30’ e arrivando a -5 in avvio di ultimo quarto. Una tripla di Datome scuote il Fenerbahce, riportandolo a +9, ma Milano non molla arrivando a -2 con Scola, Tarczewski e Della Valle. A 2’ dal termine è -3 con un canestro dell’argentino, ma De Colo firma una tripla importantissima sul capovolgimento di fronte. La chiude poi Sloukas, col canestro del +9 a 1’14” dalla fine.

Ettore Messina commenta così il ko di Olimpia Milano a Istanbul con il Fenerbahce: «Congratulazioni al Fenerbahce, ha meritato la vittoria. Noi abbiamo lottato e combattuto, dopo un inizio difficile. Abbiamo sbagliato qualche tiro aperto, ne conto almeno tre che potevano darci delle possibilità nel finale. È stato importante difendere almeno la differenza canestri, sono contento dello sforzo fatto dai miei giocatori»