Olimpia, i primi nomi caldi dell’era Messina: da chi si ripartirà?

In 9 sotto contratto con due rinnovi già ufficiosi, ma il nuovo ciclo biancorosso potrebbe avere più novità del previsto.
14.06.2019 12:17 di Ennio Terrasi Borghesan Twitter:    Vedi letture
Olimpia, i primi nomi caldi dell’era Messina: da chi si ripartirà?

Le voci si rincorrono da prima dello sbarco a Milano di Ettore Messina (presentazione alla stampa la prossima settimana), ma dall’arrivo in Olimpia dell’ex assistente Spurs si sono sempre più identificate. Sono quelle relative ai nomi che comporranno il roster dell’Armani Exchange nella prossima stagione, quella del rilancio in Italia e in Europa.

Qualsiasi discorso deve partire dai nove giocatori attualmente sotto contratto: James, Nedovic, Nunnally, Brooks, Tarczewski, Gudaitis, Della Valle, Fontecchio e Burns, a cui vanno aggiunti Vlado Micov e capitan Andrea Cinciarini, ufficialmente in scadenza ma ufficiosamente già rinnovati con contratti pluriennali (biennale il serbo, triennale l’azzurro). Di quei nove, invece, sembra difficile rivedere il prossimo anno gli ultimi tre: se su Burns pende il verdetto relativo alla positività all’antidoping delle scorse settimane, Della Valle sembra destinato alla Germania e pure Fontecchio potrebbe scegliere una realtà in grado di garantirgli un maggiore spazio in campo; la Gazzetta dello Sport oggi in edicola, infatti, insiste su cinque nomi come abbastanza sicuri della conferma nella prima Olimpia dell'ex Spurs: quelli di Tarczewski, Gudaitis, Brooks, Cinciarini e Nedovic. Dall’arrivo di Messina, invece, si sono intensificate voci nuove rispetto ad altri due nomi, centrali nell’Olimpia di Pianigiani: James Nunnally e soprattutto Mike James, pure l’unico giocatore biancorosso ad avere commentato pubblicamente (sui social) l’arrivo a Milano dell’ex coach di CSKA e Real Madrid. 

Se qualsiasi ragionamento sul playmaker di Portland -che dovrà tenere conto anche dell’oneroso contratto fino al 2021, con opzione sulla stagione 20/21- sarà probabilmente rinviato al tempo dei primi confronti tra Messina e James, diverso potrebbe essere il discorso relativo all’ex Avellino e Fenerbahce, secondo quanto riporta oggi la Gazzetta: questo perché nel suo ruolo gioca un giocatore identificato come grande obiettivo di Milano, quel Gigi Datome celebrato da una sostenuta standing ovation del pubblico del Forum in occasione dell’ultima sfida di Eurolega tra l’Olimpia e il suo Fener (con cui ha contratto fino a giugno 2020). È il suo nome, oltre a quello di un altro ex Fenerbahce come Brad Wanamaker (quest’anno in NBA con i Boston Celtics), il più caldo sul mercato relativo ai rumors Olimpia. Qualsiasi considerazione ufficiale, però, dovrebbe arrivare dopo le prime parole in biancorosso del coach nativo di Catania.