Olimpia verso Avellino per gara 3: “Dipenderà da quanto saremo duri”

I biancorossi si trasferiscono in terra irpina per le prossime due sfide, obbligatorio vincerne almeno una
21.05.2019 13:59 di Fabio Cavagnera Twitter:    Vedi letture
Olimpia verso Avellino per gara 3: “Dipenderà da quanto saremo duri”

L’attesa reazione c’è stata, anche se quel -13 dopo 7’ aveva fatto temere il peggio in casa Olimpia Milano. La squadra ha risposto al ‘consiglio’ del pubblico del Forum e, da quel momento, si è ribaltata la partita ed è arrivato il punto del pareggio. Se le percentuali dall’arco sono state ancora altalenanti (10/30), però trovando il canestro in momenti chiave, sono cambiati due aspetti, rispetto a gara 1: il lavoro a rimbalzo (43-36 per i tricolori, ‘solo’ 8 concessi in attacco) e quello in difesa, con i 61 punti concessi ad Avellino, ma soprattutto costringendo gli avversari a 16 palle perse.

E’ girata solo la partita oppure la serie? La risposta la avremo domani (e venerdì) sera, nel ribollente catino del PalaDelMauro, dove l’AX sarà costretta a tornare a casa con almeno un successo nelle due gare esterne per continuare la sua corsa nei playoff. “Sarà una serie lunga – ha detto Curtis JerrellsAbbiamo ancora molto da fare”. Sempre senza James e Nedovic, per il primo c’è sempre l’ipotesi di un possibile rientro nell’eventuale gara 5, la squadra di Pianigiani dovrà mostrare la sua ‘faccia cattiva’ per uscire con un successo dal palazzetto irpino: “Abbiamo mostrato chi siamo ed il nostro carattere”, il racconto di Christian Burns, sulla reazione nella partita di ieri sera, dopo l’avvio disastroso. Servirà il bis. 

Un’altra partenza così, in trasferta, potrebbe però essere deleteria. Ed il lungo biancorosso parla della ricetta per vincere in terra irpina: “Tutto dipenderà da quanto giocheremo duro – ha proseguito – Dobbiamo mantenere l’intensità di lunedì. Tutto parte dalla difesa, perché poi abbiamo tanti giocatori in grado di fare canestro”. Nunnally (atteso da un clima probabilmente non troppo amichevole), Jerrells e Micov su tutti, anche se un aiuto da altri non sarebbe sgradito dall’AX. Mentre in casa irpina c’è il dubbio su Ndiaye, oltre a quelli ormai classici su Green e Nichols.