18esima giornata, le curiosità statistiche della prima di ritorno

Lega Basket A Serie A, il ritorno inizia con due anticipi a Reggio Emilia e Bologna; riposa la Vanoli Cremona, Pozzecco ritrova Varese
11.01.2020 13:10 di Paolo Terrasi Twitter:    Vedi letture
18esima giornata, le curiosità statistiche della prima di ritorno

Il girone di ritorno della LBA Serie A si apre con 2 anticipi a Reggio e Bologna. In allegato il confronto statistico delle squadre che si affrontano nel diciottesimo turno.

Grissin Bon Reggio Emilia – Germani Basket Brescia 
Sabato 11 febbraio ore 20 Eurosport Player
Gara di andata: Germani Basket Brescia-Grissin Bon Reggio Emilia 90-82
Brescia ha vinto le ultime 5 gare contro Reggio Emilia, 3 in casa e 2 in trasferta. L’ultima vittoria casalinga di Reggio contro Brescia risale al 27 Marzo 2017: sono 15 i precedenti tra le due squadre (due giocati in A2) con 5 vittorie di Reggio Emilia e 10 di Brescia.
10 i precedenti tra Buscaglia ed Esposito, con il coach di Reggio in vantaggio per 7 a 3: Buscaglia ha perso soltanto due volte contro Brescia in Serie A, nella stagione 2017/18 a Trento e nel girone di andata di questa stagione. Esposito contro Reggio Emilia ha ottenuto 4 vittorie su 11 precedenti.

LE DICHIARAZIONI
“Dopo una partita come quella di domenica abbiamo assoluto bisogno di fare di più – afferma il coach reggiano Maurizio Buscaglia – abbiamo toccato il fondo del barile. Al di là di tutto, l’ultimo quarto è stato imbarazzante dal punto di vista della presenza e dell’impegno. Dobbiamo dimostrare che teniamo a quello che stiamo facendo. Si può parlare di sconfitte, di errori, ma dieci minuti come quelli di Bologna sono inaccettabili. Il modo con cui siamo stati in campo per finire la partita, o meglio, per andare sotto la doccia, è inaccettabile. C’è gente che ci paga per fare questo lavoro, che si impegna tutti i giorni. Una società che sta facendo un lavoro pazzesco: noi non possiamo permetterci di offrire prestazioni del genere. Dal primo minuto dovremo dimostrare qualcosa di diverso, realizzare che non serve una partita normale. Dobbiamo rispondere ad un modo di vivere la pallacanestro, di stare alla Pallacanestro Reggiana. Poi, una volta fatto questo, se gli altri di dimostreranno più bravi di noi allora ci batteranno. Brescia è un team molto solido, mi piace molto. Sta giocando bene ed è stata costruita in maniera eccellente. Ogni anno si ha la sensazione di affrontare una formazione particolarmente interessante, che si differenzia dalle altre: nella mia opinione la Leonessa di quest’anno è quella squadra. I numeri lo confermano: sono nei primi posti sia nelle statistiche difensive che quelle offensive, hanno talento e fisicità, possono alternare differenti assetti. Per vincere servirà un extra-sforzo, non solo mentale e tecnico, ma anche fisico”.

Sapevamo da tempo che il mese di gennaio sarebbe stato il mese probabilmente più intenso e duro, a livello fisico e tecnico – afferma il coach bresciano Vincenzo Esposito -. Le vittorie aiutano a superare la stanchezza e facilitano il lavoro in palestra, soprattutto quando ci sono da sistemare situazioni tecniche. Al 99%, però, saremo gli stessi delle ultime gare, ovvero senza Horton e Silins: sarà necessario, dunque, che tutti si sacrifichino e si aiutino nei diversi ruoli. La squadra in questo senso ha già dimostrato buona adattabilità e da questo punto di vista sono molto fiducioso. Reggio Emilia sulla carta è una squadra di alto livello con un roster che può tranquillamente puntare alle prime otto posizioni in classifica e con un ottimo mix di giocatori esperti, atletici e di talento, soprattutto nel reparto guardie, dove ci sono tanti giocatori con molti punti nelle mani. Noi dovremo cercare di gestire bene la stanchezza nell’arco dei 40′ e prestare attenzione alla forza fisica dei nostri avversari vicino a canestro. Sarà fondamentale, inoltre, la difesa sui loro esterni nelle situazioni di pick-n-roll e di uno contro uno. Da parte della squadra c’è tanta attenzione verso la sfida: sappiamo cosa fare e che cosa aggiustare, considerate anche le assenze”.

Pompea Fortitudo Bologna – Carpegna Prosciutto Pesaro
Sabato 11 febbraio ore 20.30 Eurosport 2 e Eurosport Player
Gara di andata: Carpegna Prosciutto Pesaro – Pompea Fortitudo Bologna 72-80
Quarantesima gara giocata a Bologna tra la Fortitudo e la VL, 28 le vittorie casalinghe e 11 per al squadra in trasferta: in totale il bilancio delle vittorie a favore della Fortitudo per 43 a 40.
3 vittorie per Sacco in carriera contro la Fortitudo su 10 precedenti.

S.Bernardo-Cinelandia Cantù – Happy Casa Brindisi 
Domenica 12 febbraio ore 17 Eurosport 2 e Eurosport Player
Gara di andata: Happy Casa Brindisi – S.Bernardo-Cinelandia Cantù 64-69
Cantù nelle nove gare giocate in casa contro Brindisi ha perso soltanto due volte, nella stagione 2015/16 e 2014/15. 19 le gare giocate fino ad ora tra Cantù e Brindisi con i lombardi in testa nel conto dei precedenti per 10 a 9
Pancotto ha collezionato 10 vittorie contro Vitucci contro le 3 del coach di Brindisi. 7-5 il bilancio di Pancotto contro Brindisi, mentre Vitucci contro Cantù ha 13 vittorie in 34 gare.

Allianz Pallacanestro Trieste – Umana Reyer Venezia 
Domenica 12 febbraio ore 18 Eurosport Player
Gara di andata: Allianz Umana Reyer Venezia – Pallacanestro Trieste 78-73.
Tre i precedenti tra le due società con due vittorie di Trieste e una di Venezia. 2-1 anche il conto delle vittorie di Dalmasson contro De Raffaele

Banco di Sardegna Sassari – Openjobmetis Varese 
Domenica 12 febbraio ore 18.30 Eurosport Player
Gara di andata: Openjobmetis Varese – Banco di Sardegna Sassari 52-74
Sassari è una delle due squadre, insieme a Trento, che è riuscita a battere Varese alla Enerxenia Arena in questa stagione. Nelle ultime 9 gare giocate tra Sassari e Varese in campionato sono 7 le vittorie dei sardi: nel conto complessivo 15 le vittorie di Sassari e 11 quelle di Varese
Caja, su 14 gare, ha vinto 5 volte contro Sassari.

Oriora Pistoia – Dolomiti Energia Trentino
Domenica 12 febbraio ore 20.45 Rai Sport Hd e Eurosport Player
Gara di andata: Dolomiti Energia Trentino – Oriora Pistoia 88-75
Nelle cinque gare giocate in Toscana fino ad ora Trento ha ottenuto 3 vittorie. In generale 9 le vittorie di Trento e 3 quelle di Pistoia, con l’Aquila che ha vinto le ultime 6 gare.