Cantù non si ferma: Carr decide con Brindisi e tiene vivo il sogno Playoff

L’ex Torino firma il canestro decisivo per infliggere la prima sconfitta nel girone di ritorno ai pugliesi.
04.03.2019 22:23 di Ennio Terrasi Borghesan Twitter:   articolo letto 208 volte
Cantù non si ferma: Carr decide con Brindisi e tiene vivo il sogno Playoff

Un sogno che non accenna a finire: l’Acqua San Bernardo Cantù bagna con la vittoria il debutto della nuova proprietà, infliggendo la prima sconfitta nel girone di ritorno all’Happy Casa Brindisi e facendo ufficialmente il suo ingresso in zona playoff.

Nell’81-79 finale è decisiva la firma di Tony Carr, che bagna con il canestro della vittoria il suo debutto in maglia brianzola. I top scorer sono Gaines e Blakes (17 punti ma 2/9 da 3 per il primo), da segnalare anche un notevole Shaheed Davis da 13 punti e 19 rimbalzi (di cui ben 8 offensivi, tanti quanti quelli catturati in tutto dall’intera Brindisi). La squadra di Vitucci paga cara la differenza a rimbalzo (49-29), non bastano i 17 punti di un buon Moraschini. Sotto tono gli eroi di Coppa Brown (12) e Banks (11).

Al PalaDesio regna sovrano l’equilibrio: Cantù tocca il +6 sul finire di primo quarto (22-16), ma Brindisi sorpassa in avvio di secondo quarto. Al 20’ è 44 pari, e i pugliesi reagiscono colpo su colpo a ogni tentativo di fuga degli avversari. A 2’ dal termine il punteggio è sul 75 pari, e quando Blakes firma il +4 la partita sembra chiusa, ma l’ex Chappell e Banks firmano il pareggio, preludio al canestro di Carr che fa esplodere la gioia del pubblico canturino.

Cantù: Gaines 17, Carr 12, Blakes 17, Baparapè ne, Parrillo 3, Davis 13, Tassone ne, La Torre 2, Olgiati ne, Pappalardo ne, Stone 2, Jefferson 15. Coach: Brienza.
Brindisi: Banks 11, Brown 12, Rush 4, Gaffney 12, Zanelli 2, Orlandino ne, Moraschini 17, Walker 3, Cazzolato ne, Wojciechowski 10, Chappell 8, Taddeo ne. Coach: Vitucci.
Parziali quarti: 22-21, 22-23, 22-17, 15-18