Splendida Trieste, stoica Avellino, si definisce la lotta per Firenze

Un punto sulla Serie A dopo l’infrasettimanale natalizio.
27.12.2018 13:37 di Ennio Terrasi Borghesan Twitter:   articolo letto 215 volte
Splendida Trieste, stoica Avellino, si definisce la lotta per Firenze

Sotto l’albero di Serie A tante sorprese, nell’unico turno infrasettimanale del girone d’andata. La dodicesima giornata ha sancito il titolo di campione d’inverno, con tre giornate d’anticipo, di Milano che sarà quindi sicura di essere testa di serie numero 1 alle Final Eight di Coppa Italia di Firenze. Kermesse dove è sicura di esserci anche Venezia mentre è ad un passo per Avellino, che col successo sul campo di Torino si è virtualmente garantita la partecipazione: sono tre le vittorie di vantaggio degli irpini sul trio formato da Trento, Sassari e Brescia al 9° posto, e la squadra di Vucinic può già vantare uno scontro diretto favorevole con tutte e tre; la qualificazione non è ancora matematica poiché dipende anche dal risultato di Trento-Bologna, autentico scontro diretto in programma domenica prossima. 

Coppa a un passo anche per due lombarde uscite benissimo dal turno natalizio: Varese e Cremona, coi successi su Cantù e Brindisi, hanno riscattato i ko dello scorso weekend, e potrebbero sancire la qualificazione matematica con un successo nell’ultimo turno del 2018. Alle spalle del trio al 3° posto, c’é una splendida Alma Trieste, che a Venezia ha vinto un derby sentitissimo cogliendo la terza vittoria consecutiva, centrando anche il secondo successo consecutivo in trasferta, per una Coppa Italia sempre più vicina.

Per sei posti che sembrano ormai assegnati, ne rimangono due, contesi verosimilmente tra cinque squadre: Torino e Pesaro pagano le pesanti sconfitte contro Avellino e Sassari. Brindisi e Bologna sono avanti, ma il terzetto formato da Trento, Sassari e Brescia incombe: le prime due hanno vinto mentre per la terza è arrivato lo stop sul campo di Milano. Già domenica arriveranno due scontri diretti importantissimi: Trento-Bologna e Brescia-Sassari (Brindisi invece va a Trieste); sfide decisive, che saggeranno le chances di rimonta delle inseguitrici (Trento, in particolare, che viene da 3 vittorie consecutive e chiuderà l’andata ospitando Brindisi).