Dominio Cska e Real, colpo Efes, volata vincente per il Panathinaikos

Il via della nuova stagione di Eurolega senza particolari sorprese e con larghe vittorie
11.10.2018 22:44 di Fabio Cavagnera Twitter:   articolo letto 581 volte
Dominio Cska e Real, colpo Efes, volata vincente per il Panathinaikos

E’ iniziata l’Eurolega 2018/19, con le prime quattro partite e senza particolari sorprese: tutte le formazioni favorite hanno vinto, anche con margini piuttosto ampi, aspettando il debutto fissato per domani dell’Olimpia sul campo del Buducnost.

Cska Mosca-Barcellona 95-75
Tutto facile per il Cska, nel debutto casalingo contro il Barcellona. La formazione catalana resiste solamente un quarto, quando fa anche vedere alcune cose interessanti in difesa, non concretizzando però in attacco. Poi si scatenano i russi, con l’ingresso di Hines a cambiare la partita tra energia difensiva e rimbalzi e con le triple di Higgins (18 punti con 5/7 dall’arco). C’è anche tanto De Colo (17) ed un Clyburn da 13 punti e 9 rimbalzi, in una gara in cui il nostro Hackett è partito in quintetto ed ha chiuso con 7 punti e 2 assist. Tra gli ospiti, non sono bastati i 15 punti di Kuric. 

Panathinaikos Atene-Maccabi Tel Aviv 89-84
La partita più equilibrata della serata va in scena ad Oaka, dove serve un ottimo quarto periodo al Panathinaikos per avere la meglio sul Maccabi. I greci partono fortissimo e vanno avanti 13-2, ma vengono presto raggiunti dagli ospiti, per dare poi vita ad un bel testa a testa, risolto nell’ultima parte di match, con le invenzioni di Calathes (14 assist) ed i canestri di un Lojeski quasi perfetto (20 punti con 8/10 dal campo). Buon ritorno in Eurolega anche di Langford (13), mentre per gli israeliani, comunque combattivi fino alla sirena finale, ci sono i 24 punti e 8 assist di Wilbekin.

Bayern Monaco-Anadolu Efes Istanbul 71-90
Ritorno amarissimo in Eurolega per il Bayern. I tedeschi restano a contatto con l’Efes solamente nel primo quarto, poi crollano pesantemente, andando anche più volte oltre i 25 punti di ritardo. Gli ospiti tirano con il 70% da 2 ed il 60% da 3, mettendo in risalto i gravi problemi difensivi dei padroni di casa, che vanno anche sotto (28-19) a rimbalzo. Cinque uomini in doppia cifra per i turchi (Motum 14, Larkin 13), i 17 di Dedovic non rendono meno amaro il ko per gli uomini di Radonjic.

Real Madrid-Darussafaka Istanbul 109-93
La difesa del titolo del Real Madrid inizia con una facile vittoria sul Darussafaka. Già nel primo quarto si vede la differenza in campo tra le due squadre, che continuerà poi a dilatarsi anche nel corso dei periodi successivi, in cui i campioni d’Europa fanno quello che vogliono, controllando senza mai avere nessun problema. Attacco scintillante e molto equilibrato per i padroni di casa, con 16 punti di Randolph ed altri cinque uomini in doppia cifra, per i turchi solamente qualcosa da McCallum, ma ovviamente saranno da verificare contro avversarie più alla portata.