“Imperativo: difendere e correre. Sacchetti ci tiene sempre sul pezzo”

Le parole di Giampaolo Ricci e Luca Vitali dopo la vittoria dell’Italia ieri a Verona contro il Senegal: stasera la sfida alla Russia.
09.08.2019 09:41 di Ennio Terrasi Borghesan Twitter:    Vedi letture
“Imperativo: difendere e correre. Sacchetti ci tiene sempre sul pezzo”

Siamo stati bravi a non mollare sui 40 minuti, a difendere e a correre: Meo ci teneva a tenerci sempre sul pezzo” esordisce così Pippo Ricci nel commentare il successo di ieri dell’Italbasket sul Senegal, terza vittoria consecutiva nelle amichevoli pre-Mondiale per gli azzurri. “Oggi contro la Russia sarà un’altra battaglia, siamo pronti tutti e 18. Rispetto a Trento siamo stati bravi a rimbalzo e in difesa: abbiamo esterni come Abass e Gentile che hanno la stazza per darci una mano, con loro siamo riusciti a colmare le nostre lacune. Vengo da due anni con Sacchetti a Cremona dove l’imperativo è quello di difendere e correre”.

L'ala della Virtus Bologna, a Verona nella stagione 2015-16, poi si sofferma anche sull’affetto dei tifosi, che hanno affollato in buon numero l’AGSM Forum del capoluogo scaligero: “È bello venire ad allenamento e trovare 2-300 persone sugli spalti. Non sarà sempre così e ci godiamo questo clima, speriamo anche di vedere più gente contro Russia e Venezuela”.

Anche Luca Vitali è soddisfatto, ma senza abbassare la soglia dell’attenzione: “il punteggio conta quello che conta, è stata una partita relativamente attendibile” ha detto il play di Brescia. “Lavoriamo sulle nostre cose e sui nostri meccanismi, vogliamo coltivare una mentalità di un certo tipo, giocando ogni partita come se fosse una finale. La nazionale è molto diversa dal club, devi farti sempre trovare pronto”.