Bertans: “Quei minuti di blackout… Ma ora battiamo le rivali dirette”

Il bilancio del lettone del primo mese di Eurolega ed uno sguardo al prossimo futuro
10.11.2018 13:32 di Fabio Cavagnera Twitter:   articolo letto 1065 volte
Bertans: “Quei minuti di blackout… Ma ora battiamo le rivali dirette”

L’avvio di annata europea (e non solo) dell’Olimpia Milano è stata molto positiva, con quattro vittorie su sei partite e la consapevolezza di essere finalmente una contender per i playoff, dopo aver giocato i primi due anni della nuova Eurolega nei bassi fondi della classifica. “E’ stato un buon avvio di stagione – le parole di Dairis BertansAbbiamo vinto quattro partite, ma possiamo migliorare e crescere ancora”. Per provare a fare un ulteriore passo avanti e vincere anche contro le big europee, come l’AX ha sfiorato sia contro il Real Madrid che contro il Cska.

Due partite che hanno lasciato un po’ di rammarico in bocca in tutto l’ambiente biancorosso ed anche al lettone: “E’ accaduto quello che ci è già capitato altre volte in stagione – la sua riflessione -  Ci sono dei momenti, in cui abbiamo un grande vantaggio, e lo sprechiamo in pochissimo tempo. Non ce lo possiamo permettere, soprattutto contro squadre del livello del Cska e del Real”. Andare ad un passo dalla vittoria, comunque, è già un traguardo: “E’ importante essere sempre in partita, anche contro le squadre più forti d’Europa. Vogliamo mostrare di essere competitivi con tutti”.

Il pensiero corre già al futuro ed alle prossime sfide, con un flotto di cinque partite contro dirette concorrenti (Darussafaka, Baskonia, Barcellona, Zalgiris e Gran Canaria), in cui servirà portare a casa un record positivo per consolidare la classifica: “Dobbiamo concentrarci sulle squadre che dobbiamo assolutamente battere per andare ai playoff”. Provando a crescere in alcuni aspetti: “Ci sono un paio di cose, in cui dobbiamo principalmente migliorare – chiude Bertans - dobbiamo perdere meno palloni e non rilassarci nemmeno un minuto sui quaranta della partita”.