La crescita dell’AX, il segnale di Della Valle e la serie con Avellino

Il punto sull'Olimpia tra la fine della stagione regolare e l'inizio dei playoff
13.05.2019 13:11 di Fabio Cavagnera Twitter:    Vedi letture
La crescita dell’AX, il segnale di Della Valle e la serie con Avellino

Non aveva significati di classifica, ma vincere fa sempre bene. La partita con Trieste ha confermato il trend di crescita dell’Olimpia Milano, che ha forse chiuso definitivamente il suo periodo di appannamento di aprile, anche se le risposte vere arriveranno da sabato prossimo. Le tre vittorie con Avellino, Trento e, appunto, Alma sono arrivate contro squadre a caccia di punti per i playoff e la squadra di Pianigiani le ha quasi sempre comandate, pur non mancando il solito momento di ‘down’ che ha rischiato di comprometterle. Micov e Brooks sembrano aver recuperato una forma più che accettabile e saranno due elementi fondamentali, visti anche i dubbi su James e Nedovic.

Abbiamo parlato tanto, in questo classico punto post partita, dei problemi legati al rendimento deficitario degli italiani, con l’esclusione di capitan Cinciarini. Ieri è arrivato un segnale interessante da Amedeo Della Valle: dopo una settimana piena di voci, con quella trattativa con l’Alba Berlino ed il probabile addio ai biancorossi a fine stagione, l’ex reggiano ha giocato la sua miglior gara stagionale. Sia per i 21 punti, ma soprattutto per la presenza sul parquet. In particolare, se i due big non rientreranno, nei quarti di finale serviranno le sue giocate ed i suoi canestri all’AX.

E’ tempo di playoff, dunque, e la classifica ha assegnato l’accoppiamento con la Sidigas Avellino ai tricolori. Non probabilmente la sfida sognata dall’ambiente biancorosso, sia per la scomodità della trasferta che per il talento a disposizione degli avversari. La squadra irpina è stata piuttosto indecifrabile nel corso della stagione: doveva essere la terza/quarta forza del campionato, ma ha centrato i playoff per il rotto della cuffia ed anche in Campania ci sono dubbi fisici, per via dei recuperi incerti di Caleb Green e dell’ex Young. Ovviamente l’Armani parte con gli ampi favori nel pronostico, ma le due partite al Forum dovranno dire 2-0. Perché al PalaDelMauro farà caldissimo.