Mike James, è bastato meno di un mese per ‘prendersi’ l’Olimpia

Il playmaker americano ha già mostrato di essere il leader della formazione biancorossa
13.09.2018 11:32 di Fabio Cavagnera Twitter:   articolo letto 2424 volte
Mike James, è bastato meno di un mese per ‘prendersi’ l’Olimpia

E’ già l’Olimpia Milano di Mike James. E’ bastato meno di un mese all’americano per diventare il leader della squadra di Pianigiani e si è visto nelle quattro uscite tra Castelletto Ticino e Lucca. “E’ quello che chiediamo a Mike e lui ama farlo”, ci aveva detto il coach al termine della vittoriosa finale del torneo lombardo contro Varese. E’ stato preso per quello, ma non è così semplice e comune vedere in così poco tempo un giocatore diventare la guida della squadra, nonostante sia appena arrivato e non abbia mai vestito i panni del ‘leader massimo’ nelle sue ultime esperienze.

Il playmaker, invece, si è subito calato nella parte e l’ha fatto vedere in campo: tanto talento e punti (e su questo non c’erano dubbi), ma soprattutto la capacità di mettere in ritmo se stesso ed i compagni di squadra, con quella ricerca spasmodica (in alcuni casi quasi eccessiva) di andare via in velocità e di attaccare il ferro, per concludere in sottomano oppure per cercare i tiratori biancorossi. Le ottime percentuali da tre punti avute dall’AX Armani Exchange, in tre delle quattro uscite (solo con Venezia è entrato con difficoltà il tiro dall’arco), sono dovute molto alla libertà con cui hanno preso i tiri. 

Un gioco molto diverso, rispetto a quello dei precedenti playmaker milanesi: solamente Theodore poteva avvicinarsi, ma con un’esperienza ad alti livelli decisamente inferiore, come si è poi visto anche in campo, soprattutto in Eurolega. Proprio nella massima competizione continentale ci vorranno le conferme, visto che in Italia l’americano appare un’arma abbastanza ‘illegale’ per tutte le altre avversarie del campionato. E’ solo metà settembre, tutte le considerazioni sono decisamente parziali, ma le prime indicazioni lasciano davvero ben sperare tutto l’ambiente dei campioni d’Italia.