Mike James e quei piccoli indizi che lo avvicinano all'Olimpia

Prosegue la 'telenovela' sulla situazione di mercato del play americano
11.07.2018 11:21 di Fabio Cavagnera Twitter:   articolo letto 3147 volte
Mike James e quei piccoli indizi che lo avvicinano all'Olimpia

Il calendario di Eurolega ha occupato l’attenzione dell’ambiente biancorosso negli ultimi due giorni, prima con il debutto a Podgorica e poi con il resto del programma europeo, ma bisognerà attendere ancora esattamente tre mesi per vedere l’Olimpia Milano sui parquet continentali. Prima ci sarà da completare la squadra, con il pezzo più atteso e pregiato, cioè il playmaker titolare. Il nome è sempre lo stesso ed è quello di Mike James, il quale ancora non comunica la sua decisione, ma sembra avvicinarsi sempre più ad un futuro con la maglia dell’AX Armani Exchange.

Ogni giorno arriva qualche indizio, sia dal mercato che (soprattutto) dai social, su cui il giocatore è particolarmente attivo, mentre si trova a Las Vegas. Partendo dalle notizie ufficiali, il Panathinaikos ed il Maccabi nei giorni scorsi hanno ufficializzato le operazioni legate al rinnovo ricchissimo di Nick Calathes ed all’arrivo di Scott Wilbekin (gli israeliani hanno confermato anche Pargo nel ruolo), chiudendo praticamente la porta al playmaker, che vuole un ruolo di primissimo piano. Si è parlato dell’Olympiacos e della voglia di prendere una rivincita sui cugini, dopo il clamoroso trasferimento di Papapetrou dai ‘reds’ ai ‘greens’, però non arrivano particolari conferme dalla Grecia su questa operazione.

Dunque, tutte le strade sembrano portare a Milano e James ha dichiarato di dover cambiare il suo amato numero 5 di maglia l’anno prossimo, chiedendo ai tifosi una scelta tra “2, 10 o 13?”. Il 5 è di proprietà di Vlado Micov all’Olimpia, mentre quei tre numeri sono liberi, anche se il 13 è stato di Fontecchio all’inizio della passata stagione. E, nella notte, ha comunicato tutta la sua carica: “Sono nel miglior stato fisico e mentale di tutta la mia vita. Un bene per me, ma non per i miei avversari, che dovrebbero aver paura di giocare contro di me nella prossima stagione”. In biancorosso?