Milano torna a fermarsi in Serie A: a Bologna è dominio Fortitudo

L’Olimpia gioca una brutta partita al Paladozza, nonostante la tardiva rimonta finale, ed esce meritatamente sconfitta. Si salvano Nedovic, Brooks e Roll.
17.11.2019 20:12 di Ennio Terrasi Borghesan Twitter:    Vedi letture
Milano torna a fermarsi in Serie A: a Bologna è dominio Fortitudo

Torna a conoscere la sconfitta, dopo tre successi consecutivi, l’Olimpia Milano in versione campionato. La squadra di Messina al Paladozza cede con merito, per 85-80, a una Fortitudo Bologna che si regala anche lo scalpo dell’Armani Exchange dopo quello della Reyer Venezia..

La squadra di Martino conduce pressoché sempre nel punteggio, chiudendo in doppia cifra abbondante il primo tempo e finendo addirittura a -21 in avvio di terzo quarto: un solco troppo ampio per portare al successo la rimonta, tardiva, degli ultimi 15’. A salvarsi sono principalmente Nemanja Nedovic, l’ultimo a mollare (23 in 25’), oltre a Brooks (14+6) e Roll (12+5). In casa Fortitudo grande prova di Sims (17+11), bene anche Robertson (15), Aradori (13) e Fantinelli (11).

Con Mack e White esclusi per turnover, Messina parte con un quintetto formato da Rodriguez, Moraschini, Micov, Brooks e Tarczewski. La Fortitudo parte bene con Sims e Aradori, mentre Milano risponde con Scola, che impatta a quota 14. La squadra di Martino però è in palla, e crea un break di 8-0 che le permette di chiudere sul +6 al 10’. Con Nedovic e Brooks l’Olimpia si porta a un possesso di distanza sul 30-27 al 15’, ma a quel punto si spegne la luce per i biancorossi, e la Fortitudo allunga con un Robertson incontenibile: all’intervallo è 45-31 per i padroni di casa.

La ripresa non si apre sotto i migliori auspici, con la Fortitudo che vola a +21 con Aradori. Dal punto più basso Milano trova la forza di rispondere, e con Roll, Nedovic e Burns si riporta a -10 a fine terzo quarto. A spegnere i sogni di rimonta Olimpia, però, sono prima Sims e poi Aradori, che firma il +14 a 3’40” dalla fine. Roll e Nedovic provano a scuotere l’Olimpia, che si riporta a -6, ma Cinciarini in attacco e Sims in difesa la chiudono, regalando un successo prestigioso alla Fortitudo.

LE PAGELLE DI FORTITUDO BOLOGNA - OLIMPIA MILANO

Messina: "Fortitudo ha strameritato. Problema nelle gare ravvicinate"