Serie A: la prova del 9 per l’Olimpia, con Cantù per la redenzione

I biancorossi devono riscattare la debacle di Coppa Italia e vanno a caccia della nona vittoria consecutiva
15.04.2018 10:54 di Fabio Cavagnera Twitter:   articolo letto 618 volte
Serie A: la prova del 9 per l’Olimpia, con Cantù per la redenzione

La sfida contro Cantù è sempre particolare, un derby infuocato, ma questa volta vale un po’ di più: non tanto per la classifica, quando per dimostrare se davvero l’Olimpia Milano è cresciuta ed è pronta per affrontare i playoff. La classica ‘prova del nove’, anche perché i biancorossi vanno a caccia della nona vittoria consecutiva in campionato, in un PalaDesio (ore 19.15, diretta Eurosport 2 e Radio Polis) quasi completamente esaurito e contro la squadra con cui è arrivata la mazzata più pesante dell’anno, quell’ormai famosissimo quarto di finale di Coppa Italia, con quel -18 che fa ancora male.

Da allora la squadra di Pianigiani non ha più perso all’interno dei nostri confini, andando anche a vincere su campi difficili come Avellino e Bologna e mostrando una solidità difensiva, almeno a tratti, mai vista nel resto della stagione. Questa è l’occasione per fare il salto di qualità definitivo, per “aprire un nuovo libro” per dirla con le parole di capitan Cinciarini dei giorni scorsi: vincere per scacciare quell’incubo, per la redenzione e conquistare anche due punti importanti per il primo posto, visto che contemporaneamente si sfideranno anche le due inseguitrici (Venezia e Brescia) al Taliercio.

L’EA7-Emporio Armani sarà priva di Vlado Micov (problema all’inguine), mentre la Red October dovrà fare a meno di Andrea Crosariol, fuori ormai da oltre due mesi. Il serbo è un po’ l’equilibratore dei biancorossi, ma non potrà essere un alibi la sua assenza, visto che non mancano certo le armi per uscire dal palazzo brianzolo con il successo: da un Goudelock decisivo all’andata, alla coppia di centri Tarczewski e Gudaitis, passando dagli italiani e, forse, da Theodore. Il play sta ritrovando la condizione, ma Pianigiani dovrà lasciare fuori uno straniero per turnover.