Reggio Emilia punta su Pillastrini, la rabbia di Brescia per Hamilton

Deciso il nuovo tecnico con cui la formazione emiliana punterà alla salvezza
05.02.2019 16:13 di Fabio Cavagnera Twitter:   articolo letto 487 volte
Reggio Emilia punta su Pillastrini, la rabbia di Brescia per Hamilton

Mentre la giornata è occupata dal caso 0-20 di Milano, è arrivato il nuovo allenatore per la Grissin Bon Reggio Emilia: si tratta di Stefano Pillastrini, che sostituisce l’esonerato Cagnardi. Il compito del nuovo tecnico sarà quello di portare alla salvezza la formazione emiliana, che ora si ritrova all’ultimo posto, con Torino e Pistoia, proprio dopo la vittoria a tavolino data ai toscani. Il coach ferrarese è subito andato in palestra nel pomeriggio, per il primo allenamento con la nuova squadra, in vista del debutto di sabato sera al PalaBigi, nell’anticipo contro Cantù.

Acque agitate anche in casa Leonessa Brescia, in cui c’è rabbia per quanto accaduto nella gara di domenica con Trieste, per l’antisportivo sanzionato a Jordan Hamilton. “Risulta privo di ogni fondamento – si legge nel duro comunicato stampa - Dalle immagini della partita, si evince in modo chiaro che il giocatore statunitense non compie alcun gesto tale da giustificare una sanzione a suo carico”. Poi prosegue: “Il fallo antisportivo risulta chiaramente frutto di un atteggiamento arbitrario. Basket Brescia Leonessa si augura che la sanzione non sia frutto di ciò che è accaduto nei giorni scorsi a seguito della squalifica del giocatore, con particolare riferimento alle motivazioni con cui la Corte di Giustizia Federale aveva rigettato il ricorso, e alle dichiarazioni che ne sono seguite”.

Una difesa nei confronti del giocatore, che era stato squalificato per aver tenuto un comportamento offensivo nei confronti degli arbitri: “La società, inoltre, si augura che la sanzione comminata non sia frutto di un pregiudizio nei confronti del giocatore, che ha già pagato dazio ai propri comportamenti quando sono andati sopra le righe. Uno degli obiettivi che il club si è prefissato è quello di aiutare l’atleta Jordan Hamilton a gestire nel migliore dei modi il rapporto con gli arbitri”. Anche se, nei giorni scorsi, alcuni media avevano parlato di un possibile taglio per l'americano.