Ajò Sassari! Sbancata Würzburg, alla Dinamo la FIBA Europe Cup

Trionfo storico per i sardi, che si aggiudicano anche il ritorno in Germania.
01.05.2019 18:54 di Ennio Terrasi Borghesan Twitter:    Vedi letture
Ajò Sassari! Sbancata Würzburg, alla Dinamo la FIBA Europe Cup

Un successo storico, il secondo consecutivo per il basket italiano in Europa e il primo in assoluto per la Sardegna, a conclusione di un decennio forse irripetibile. Va alla Dinamo Sassari, infatti, la FIBA Europe Cup: quel trofeo europeo a lungo inseguito, in campo internazionale dove il Banco di Sardegna a lungo ha fatto fatica sin dal suo sbarco in Serie A a inizio decennio. Il Würzburg, arresosi anche al ritorno per 81-79, è stato avversario tenace e orgoglioso, ma è tripudio per la squadra di Pozzecco, al primo trofeo nella carriera da allenatore. Il migliore nei sardi è Pierre (19 e 7 rimbalzi), e in doppia cifra vanno anche Smith (15), Thomas (14) e un grande Stefano Gentile (10, con canestri importanti nella ripresa). Ai tedeschi non bastano le prove di Bowlin (20) e Wells (18), doppia doppia (12+11) per Oliver.

Parte bene Würzburg, subito deciso a ribaltare il -5 dell’andata, ma Sassari con Smith e Cooley si tiene sempre a contatto, senza però mai sorpassare nel punteggio i tedeschi, che chiudono avanti di 7 il primo quarto con la tripla di Bowlin. Sassari non ci sta, e l’ingresso di Gentile e Spissu dalla panchina dà la scossa alla Dinamo che torna a -1 al 13’ (28-27). Würzburg risponde però con un parziale di 11-2, chiuso dal canestro dell’ex Varese Wells, che vale il primo vantaggio in doppia cifra sul 39-29. Smith e Pierre però confezionano un mini-recupero sardo, e all’intervallo lungo è parità assoluta (contando il doppio confronto) col +5 Würzburg.

Il terzo quarto segue il leitmotiv del primo tempo: i tedeschi allungano, toccando il +11 (57-46) con due liberi dell’ex Olaseni, ma Sassari chiude il quarto con un 18-8 che vale il -1 all’ultima pausa, con Pierre, McGee e Gentile sugli scudi. Il play campano inizia alla grande l’ultimo quarto, firmando il primo vantaggio sardo, prima della tripla di Bowlin che riporta avanti Würzburg: è uno squillo illusorio, perché una serie di errori e falli dei tedeschi riporta avanti Sassari con i primi due veri acuti di Thomas. Polonara firma il +4, ma Sassari manca più volte il colpo del ko e la tripla di Bowlin e il layup di Oliver riportano avanti i padroni di casa a 4’ dalla fine. Thomas e Pierre riportano avanti i sardi a 2’ dalla fine, ma il primo fa 0/2 dalla lunetta e la tiene aperta. I tedeschi però sbagliano tanto, e l’1/2 dalla lunetta di Spissu a 30” dalla fine segna la parola fine: Koch fa 2/2 ai liberi per il 79 pari a 23” dalla sirena, ma per Würzburg è troppo tardi, e la coppa va alla Dinamo.