Il Coronavirus blocca la Serie A2: la situazione aggiornata

Anche il campionato di Serie A2 è fermo a causa del Coronavirus che ha colpito il nostro paese nelle ultime settimane, ecco la situazione.
02.03.2020 10:00 di Alessandro Nobile   Vedi letture
Il Coronavirus blocca la Serie A2: la situazione aggiornata

Anche la Serie A2 è rimasta ferma a causa del Coronavirus, che ha colpito il nostro paese costringendolo a bloccare molti eventi sportivi nelle ultime settimane. Nelle ultime due giornate del secondo campionato italiano, per importanza, della palla a spicchi si sono giocate poche partite e questo costringerà la lega a inserire i recuperi in un caledario già fitto. Ricordiamo, infatti, che dopo la regular season non si passerà direttamente ai playoff, ma ogni squadra affronterà una fase a orologio di 6 partite, dove incontrerà alcune squadre del girone opposto: per la definizione della fase a orologio, però, vanno ultimate le classifiche dei due gironi con le 26 partite integralmente disputate. Nella scorsa giornata alcune gare erano state disputate, in questa invece sono state rinviate tutte le sfide in programma.

Non è solo il campionato, però, ad aver subito delle variazioni, a causa di questa problematica del nostro paese, dato che è slittata anche la Coppa Italia di Serie A2 che doveva essere disputata a Ravenna. A oggi, però, non sono state comunicate le nuove date, che sicuramente saranno decise dopo aver calendarizzato i vari recuperi di campionato.

La Lega Nazionale Pallacanestro aveva formulato una serie di richieste, che potrebbero subire modifiche dopo la proroga della sospensiva per Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna. Di seguito la nota della Serie A2:

A seguito della comunicazione emessa in giornata dalla FIP e legata all’emergenza coronavirus, Lega Nazionale Pallacanestro intende aggiornare sulle attività svolte e quelle che si susseguiranno nelle prossime ore.

– Il Settore Agonistico FIP, competente in materia di organizzazione dei campionati, ha determinato lo stop dei campionati relativamente al turno in programma nel prossimo weekend.

– Lega Nazionale Pallacanestro, che da giorni è in costante contatto con la FIP, proporrà in giornata di domani al Settore Agonistico le sue valutazioni, evidenziando la necessaria gerarchia di riorganizzazione del calendario, forzatamente sottoposto a revisione.

Queste le richieste:

1) Identificare le date di recupero delle gare non disputate nello scorso weekend in Serie A2 (giornata 25) e Serie B (giornata 23).

2) Individuare la data di svolgimento dell’ultimo turno di ritorno di Serie A2 (rispetto all’1 marzo).

3) Individuare la nuova data di inizio della fase ad orologio di Serie A2 (rispetto al 15 marzo) con valutazione dell’eventuale necessità di introdurre turni infrasettimanali rispetto all’attuale calendario che ne prevede solo domenicali (ad eccezione di sabato 11 aprile, vigilia di Pasqua).

4) Ricollocazione in calendario delle date della Final Eight di Coppa Italia di Serie A2 e Serie B (rispetto al 6-8 marzo), in accordo con gli organizzatori del Basket Ravenna “Piero Manetti”. In particolare per logistica di fruizione di impianti e strutture ricettive, nelle nuove date di svolgimento.

5) Intendimento di LNP è di evitare il ricorso a disputare gare a porte chiuse, se non in caso di assoluta necessità/obbligo imposto da Autorità superiore. Questo a tutela delle esigenze delle Società e del diritto di fruizione dello spettacolo sportivo da parte di spettatori ed appassionati, volgendo la stagione verso la sua fase decisiva e più appassionante.

Si evidenzia inoltra quanto segue:

– I provvedimenti che vengono assunti in ambito Governativo, o che siano adottati da Regioni e Comuni, hanno forza vincolante su qualunque decisione possa essere presa in ambito sportivo dalle Istituzioni preposte. Al momento restano efficaci quelle assunte da Piemonte, Lombardia, Veneto, Emilia-Romagna, Friuli Venezia Giulia e Trentino Alto-Adige.