La scomparsa di Franco Lauro: il cordoglio del mondo del basket

Tanti gli omaggi ed i commossi ricordi per il giornalista Rai, voce storica del basket nostrano: da Gianni Petrucci a Marino Bartoletti
15.04.2020 21:28 di Paolo Terrasi Twitter:    Vedi letture
La scomparsa di Franco Lauro: il cordoglio del mondo del basket

Il mondo del basket è sotto shock da ieri per la scomparsa di Franco Lauro, storico giornalista Rai e voce anche del basket italiano. Ecco alcuni dei tanti ricordi. 

Particolarmente sentito il commiato della FIP e di Gianni Petrucci
"Il presidente FIP Giovanni Petrucci, a titolo personale, a nome del Consiglio Federale e del personale FIP, interpretando l’affetto e la stima che tutta la pallacanestro italiana gli riconosceva, commosso per la grave perdita, è vicino alla famiglia Lauro e ne condivide il cordoglio. Franco Lauro ha contribuito all’affermazione e alla crescita del basket con le sue telecronache sia dei campionati, sia delle Nazionali. Sempre sorridente, elegante, con l’immancabile mazzetta dei giornali sotto al braccio e i suoi tanti ritagli come appunti, era sempre appassionato e curioso di notizie. E’stato al nostro fianco in otto Campionati Europei e in tre campionati del Mondo senza dimenticare le otto olimpiadi che ha commentato occupandosi anche di altri sport. Franco era un giornalista poliedrico e completo: le sue conduzioni dai Giochi Olimpici, così come della Domenica Sportiva, lo dimostrano pienamente. Per quanto ci riguarda, l’Argento Europeo della Nazionale femminile nel 1995 a Brno, l’Europeo vinto dalla Nazionale maschile nel 1999 a Parigi e l’Argento ai Giochi Olimpici di Atene, così come l’interesse per le storie dei personaggi della pallacanestro, rimangono l’espressione più alta della sua professionalità e del suo amore per il basket."

La pagina facebook La Giornata Tipo ha ricordato i tanti soprannomi coniati da Lauro: "Sono molte le sue citazioni che chi ha almeno 30 anni si ricorda. Spesso col sorriso. A lui è legato quasi tutto il basket in chiaro da metà anni'80 in poi. Serie A ma soprattutto la Nazionale. Programmi d'approfondimento e narratore del basket che entrava nelle case di tantissimi italiani.
Oggi a soli 59 anni ci ha purtroppo lasciato Franco Lauro, volto garbato del basket e dello sport."

Marino Bartoletti lo saluta così, ricordando anche la sua esperienza alle Olimpiadi di Atlanta: "Franco Lauro era un collega entusiasta, gentile, corretto, competente e disponibile. La sua scomparsa, così improvvisa, così crudele, ci ha lasciati sgomenti
E’ stato un privilegio lavorare con lui, misurandone la passione per tutto ciò che faceva e una lealtà che spesso - al netto delle tante e meritate soddisfazioni professionali che ha ottenuto - è andata oltre qualche piccola sofferenza che ogni tanto gli era stata inflitta: ma che lui aveva superato con la disciplina, con la coscienza dei propri mezzi e soprattutto nel nome di una fedeltà di appartenenza che non ha avuto eguali"

Infine, il saluto di Antonello Riva: "Com’è possibile? Non ci voglio credere... non ci posso credere... ciao Franco, amico di tante avventure, di pianti, sorrisi, urla di gioia e di dolore, e tu, che amavi il basket, c’eri sempre!"