Spadafora vuole riaprire le palestre, Gravina non cambia posizione

Vincenzo Spadafora, Ministro dello Sport, ha parlato della possibilità di riaprire le palestre già dal 18 maggio, potrebbe coinvolgere il basket.
30.04.2020 18:00 di Alessandro Nobile   Vedi letture
Spadafora vuole riaprire le palestre, Gravina non cambia posizione

Vincenzo Spadafora, Ministro dello Sport, in un intervento rilasciato a Mi Manda Rai3 ha voluto parlare della situazione sulle riaperture sportive in Italia: "All'inizio della prossima settimana vorremmo presentare, al comitato tecnico-scientifico, le linee guida scelte. Nella nostra volontà c'è quella di riaprire palestre, studi danza, circoli sportivi e del tennis".

Gabriele Gravina, presidente della FIGC, ha parlato della situazione del calcio in Italia con la sua posizione sulla riapertura che non cambia. Le sue parole sono state riportate dall'ANSA: "Non firmerò mai, di mio pugno, lo stop dei campionati perché rappresenterebbe la morte del calcio italiano. Le perdite, in caso di chiusura, si aggirerebbero attorno ai 700/800 milioni di euro. Mi auguro che il calcio, che ha un grande impatto sociale nel nostro paese, possa ripartire senza individualismi. Noi non abbiamo solamente un piano B ma anche il C,D ma se esso dovesse coincidere con la fine del calcio, ripeto che non bloccherò mai i campionati. Sento dire che dobbiamo aspettare il contagio 0 aspettando anche il vaccino. Questo, inoltre, significherebbe saltare anche la prossima stagione, perché non sappiamo quando il vaccino arriverà e quando sarà disponibile".