Grande Italbasket! Le ragazze dominano la Svezia e si rilanciano

La nazionale di Crespi rifila un pesantissimo +22 alle sin qui imbattute svedesi e si rilanciano in chiave qualificazione.
10.02.2018 17:19 di Ennio Terrasi Borghesan Twitter:    Vedi letture
Olbis André
Olbis André

È una grande Italia nel pomeriggio svedese: l’Italdonne vince contro la sin qui imbattuta Svezia per 69-47 e si rilancia in chiave qualificazione.

Il modo migliore per iniziare questo doppio confronto fondamentale in chiave qualificazione agli Europei 2019, un +22 che potrebbe anche incidere molto a favore delle azzurre in una eventuale classifica avulsa e che è il risultato di una partita dominata sin dal primo minuto.

Assolute protagoniste del match Giorgia Sottana e Cecilia Zandalasini: la prima (22 alla fine) ha propiziato con un 4/4 iniziale da 3 punti il parziale decisivo tra primo e secondo quarto, la seconda ha dominato mentalmente l’incontro, chiudendo con 19 punti e 6 rimbalzi. In doppia cifra anche Francesca Dotto (11), bene anche Olbis André (8 punti e 9 rimbalzi. Per le svedesi l’unica in doppia cifra è Zahui (16 punti e 9 rimbalzi).

La Svezia parte bene, ma l’Italia prende il controllo dell’incontro grazie alle iniziative di un’ottima Zandalasini che segna 9 punti nei primi 10’: è lei ad ispirare un parziale di 19-2 che porta le azzurre pure sul +15. 

Le svedesi riescono a tornare sotto la doppia cifra di svantaggio a fine primo quarto, ma Sottana (che segna le prime 4 triple della sua partita) riporta a +12 l’Italia in avvio di secondo quarto. All’intervallo si va sul +14 per le azzurre, con soli 19 punti concessi nei primi 20’ che fanno ben sperare coach Crespi.

Nella ripresa le azzurre continuano a controllare, dopo che la Svezia si era portata a -10, arrivando anche a +18 prima di chiudere sul +16 al 30°. Le svedesi provano a rimontare, ma non riescono mai a scendere sotto la doppia cifra di svantaggio, anzi l’Italia estende il suo vantaggio, arrivando sino al +22 finale.

Svezia: Abdi 3, Fontaine 8, Loyd, F. Eldebrink 5, Lundquist 2, Nyström NE, E. Eldebrink 6, Hamilton Carter NE, Barthold 4, Drammeh 2, Halvarsson 1, Zahui 16.

Italia: Consolini NE, Filippi NE, Sottana 22, Zandalasini 19, F. Dotto 11, Masciadri NE, Crippa 2, C. Dotto 2, Ercoli NE, Nicolodi NE, Cinili 5, André 8.

Parziali quarti: 12-21; 7-12; 14-16; 14-20.