Italia, in Cina già a novembre? Tutte le combinazioni del girone

Quanto manca agli azzurri per il pass Mondiale?
18.09.2018 11:47 di Ennio Terrasi Borghesan Twitter:    Vedi letture
Italia, in Cina già a novembre? Tutte le combinazioni del girone

Con la Lituania già qualificata grazie al successo contro l’Olanda, rimangono ancora due posti da assegnare nel gruppo J, ma dopo i risultati dell’ultima finestra di qualificazione è assai probabile che uno di questi due posti sia presto assegnato all’Italia.

Le due vittorie con Polonia e Ungheria hanno avvicinato come non mai gli azzurri a una competizione che manca dal 2006 -e a cui l’Italia non si qualifica sul campo dal 1998- ed è possibile che la matematica certezza del biglietto per il mondiale possa arrivare nella prossima finestra di qualificazioni, che vedrà l’Italia affrontare prima la Lituania in casa il 29 novembre, a Brescia, e poi la Polonia in trasferta il 2 dicembre a Danzica.

Data la sconfitta della Croazia in Polonia, per gli azzurri la Cina sarebbe matematica in caso di vittoria contro i lituani e contemporanei successi, nel prossimo turno, di Olanda contro Polonia e Croazia contro l'Ungheria: a quel punto gli azzurri avrebbero 3 vittorie di vantaggio, a tre giornate dalla fine, su un gruppo di quattro squadre al terzo posto, ma con due di queste (Olanda e Croazia) ha già lo scontro diretto a favore, visti i risultati della prima fase, e il +19 di Bologna sulla Polonia può donare una certa tranquillità.

È certo che l’Italia si qualificherebbe al Mondiale, a prescindere dai risultati altrui, con due vittorie contro Lituania -che difficilmente potrà contare sulle sue stelle di Eurolega e sicuramente non su quelle NBA- e Polonia, rendendo gli ultimi due match di febbraio (Ungheria in casa e Lituania in trasferta) una pura formalità. Esiste poi uno scenario che vede l’Italia al Mondiale anche con 4 sconfitte nelle prossime 4 partite, ma a quel punto bisognerebbe ricorrere a una complicata classifica avulsa, visto l’enorme equilibrio del girone alle spalle di lituani e azzurri: la squadra di Sacchetti però è già sicura, come detto in precedenza, di un doppio 1-1 (con vantaggio nella differenza canestri in entrambi i casi) contro Croazia e Olanda.

Per evitare di perdere tempo con la calcolatrice, il mirino comunque è segnato: 29 novembre, Italia-Lituania. La notte che potrebbe portarci al Mondiale.