Milano si sveglia troppo tardi, Brindisi sbanca il Forum 92-89

L’Olimpia gioca la peggiore partita della stagione e cede di schianto a una Happy Casa più fresca e vogliosa, cadendo sotto i colpi di Stone e Banks
13.10.2019 19:19 di Ennio Terrasi Borghesan Twitter:    Vedi letture
Milano si sveglia troppo tardi, Brindisi sbanca il Forum 92-89

Una prestazione deludente, difficile da spiegare soltanto con la batteria scarica dopo l’intensa partita in Eurolega di venerdì con lo Zalgiris. L’AX Armani Exchange Milano cade ancora al Forum di Assago, stavolta contro una Happy Casa Brindisi che tira con percentuali spaziali, anche per merito di una brutta difesa Olimpia, la peggiore vista finora. L’energica e vogliosa rimonta finale è servita soltanto ad aumentare i rimpianti.

Il primo successo dei pugliesi ad Assago in Serie A porta la firma in calce di Tyler Stone, che segna le prime cinque triple tentate nella sua partita, chiudendo con 26 punti, 13 rimbalzi e 6/8 da 3. Brindisi ha anche tanta energia dal solito John Brown (18), in doppia cifra anche un gran Banks (17) e Thompson (12). In casa Milano gli ultimi a mollare sono Rodriguez (28 con 7/10 da tre) e Micov (14), in doppia cifra anche Roll (10).

Tanto equilibrio in avvio di partita, con Milano che schiera il grande ex Moraschini in quintetto, con Rodriguez che risponde a tono alla prima tripla pugliese di Thompson. Brindisi prova a scappare con un 6-0 che vale il +5, ma Milano impatta sul finire del quarto con una tripla di Micov. Il secondo parziale si apre all’insegna del Tyler Stone show: l’ex Cantù firma otto punti consecutivi in una fiammata incontenibile di Brindisi, che segna 21 punti nei primi 4’30” del quarto volando a +12. Milano prova a riprendersi affidandosi a Rodriguez, ma all’intervallo è +7 Brindisi.

L’avvio di ripresa è da incubo per la squadra di Messina, con Brown che segna a ripetizione e se l’Olimpia prova a rispondere con due triple di Roll, Brindisi tocca addirittura il +18 coi sigilli di Stone e Banks. Al 30’ è +16 per gli ospiti, e quando Stone segna la sesta tripla del match in avvio di ultimo quarto sembra davvero finita. L’Olimpia, però, tira fuori energie sinora mai viste nel match, affidandosi a Micov e Rodriguez per tornare addirittura a -3 grazie a un Biligha energico in difesa. Banks scuote Brindisi, che subisce il -2 sulla sesta tripla di Rodriguez, ma una brutta palla persa di Moraschini costa la schiacciata del +4 di Thompson, con Martin che segue per il +6 a 45” dalla fine. Rodriguez riporta Milano a -3, Brown commette sfondamento e lo spagnolo dalla lunetta segna il -1, Banks riporta Brindisi a +3 e Rodriguez sbaglia fuori equilibrio la tripla del pari.

LEGGI LE PAGELLE E LA SALA STAMPA DI MILANO-BRINDISI