Reazione Italia, Slovenia travolta nella ripresa: c’è la Russia per i quarti

La squadra di Crespi soffre un tempo, poi scappa nella ripresa e chiude il girone al secondo posto. Martedì la prima sfida ad eliminazione diretta.
30.06.2019 20:11 di Fabio Cavagnera Twitter:    Vedi letture
Reazione Italia, Slovenia travolta nella ripresa: c’è la Russia per i quarti

La reazione dell’Italia regala la vittoria contro la Slovenia (75-57) e rinnovata fiducia per le azzurre, in vista della fase decisiva di Eurobasket 2019, cioè quella ad eliminazione diretta, quando sarà la Russia la rivale dello spareggio per andare ai quarti di finale. La gara odierna non aveva un’importanza capitale per la corsa, visto che la squadra di Crespi avrebbe giocato comunque gli spareggi, ma serviva per ritrovare morale e convinzione. E così è stato, attaccando più il ferro, difendendo duro e trovando tante protagoniste diverse, guidate dalla doppia doppia di Andre e dalla coppia Crippa-Dotto.

L’avvio è piuttosto complicato per le azzurre, forse ancora un po’ scosse dalla sconfitta di due giorni fa contro l’Ungheria, che subiscono il gioco sloveno, con le rivali molto precise dall’arco. E’ subito il centro (9 punti in pochi minuti) a tenere la squadra di Crespi a contatto, con un -5 come massimo ritardo, annullato presto da Penna, che riesce a sbloccarsi con due canestri in fila. C’è il sorpasso con la tripla di Sottana (26-23 al 12’), con anche un +6, anche se le azzurre sprecano qualche occasione per dare una botta importante alla partita e le rivali sono sempre lì, grazie alla coppia Evans-Baric.

Le azzurre perdono Sottana (risentimento muscolare al polpaccio), ma due triple firmate da Crippa e Dotto valgono un allungo, per dare all’Italia il massimo vantaggio e raggiungere anche il +11 (47-36 al 23’) con il canestro da sotto di Andre. I liberi di Zandalasini e l’ottima difesa consentono di annullare un paio di perse banali, mantenendo il distacco attorno alla doppia cifra di vantaggio, chiudendo il terzo quarto a +13. E’ il break decisivo per le ragazze di Crespi, visto che arriva sempre la risposta ad ogni piccolo tentativo di rimonta slovena. L’Italia chiude seconda, aspettando le sfide verità.