Final Eight 2019: una partita pazza, l'urlo finale è di Brindisi. Avellino ko

I pugliesi vanno a +19, si fanno rimontare, crollano a -16, ma rimontano e vincono
15.02.2019 22:29 di Fabio Cavagnera Twitter:    Vedi letture
Final Eight 2019: una partita pazza, l'urlo finale è di Brindisi. Avellino ko

Una partita incredibile chiude i quarti di finale delle Final Eight 2019. L’Happy Casa Brindisi fa festa e vince il derby del Sud, superando in volata (95-92) la Sidigas Avellino e volando in semifinale, dove affronterà Sassari nella serata di domani. I pugliesi dominano in avvio, volano a +19, ma subiscono un clamoroso terzo periodo di Avellino (40 punti, con 7/10 da 2 e 8/10 da 3) e crollano a -16. Finita? No, perché la squadra di Vitucci rimonta e trova, nel concitato finale, i canestri decisivi con Chappell e l’MVP di serata Banks (26 punti, 5 rimbalzi, 8 falli subiti e 6 assist). C’è anche un grande Brown, mentre agli uomini di Vucinic non bastano un Green da 36 di valutazione, i 23 di Sykes ed un Filloy a quota 19. 

L’avvio della formazione pugliese è devastante: prima Gaffney e poi Brown colpiscono con continuità il canestro irpino, regalando anche spettacolo con schiacciate e canestri in acrobazia. La squadra di Vitucci ha una carica doppia, rispetto agli avversari, ed anche in difesa recupera palloni, per andare in contropiede e segnare canestri facili, raggiungendo il +18, dopo 9 minuti. C’è una reazione Scandone in avvio di secondo quarto, ma il 7-0 viene subito annullato da Banks e l’Happy Casa aggiorna il proprio massimo vantaggio sul 17-36.  Un nuovo tentativo di tornare nel match arriva, però, nei minuti seguenti, quando Sykes e Harper dimezzano il distacco e regalano speranze all’intervallo lungo. 

L’avvio di ripresa è shock per Brindisi: la fluidità offensiva del primo tempo è un ricordo, la Sidigas appare un’altra squadra e la rimonta viene completata, con la tripla di Filloy per il sorpasso (52-51 al 23’). La valanga biancoverde non si ferma e prosegue anche nei minuti successivi, quando il parziale continua, per arrivare ad un allungo importante con Caleb Green, prima delle due canestri pesanti dell’italo/argentino per un clamoroso +16. Ma è una partita pazza e Brindisi non molla, tornando sotto con Banks e Brown, per poi pareggiare a quota 85 con Rush a 4’ dalla fine. Ed è gran volata: Ndiaye firma il +1 irpino, una persa per parte, Chappell fa 2/2. Il pallone finale è di Avellino a -13”7: Sykes sbaglia la tripla, Banks prende il rimbalzo e vola in contropiede, per mettere la schiacciata della staffa. L’Happy Casa è in semifinale.