Playoff Preview: Cleveland-Indiana e Boston-Milwaukee

Tutto quello che c'è da sapere prima del via di questi playoff: James in missione per l'ottava finale di fila, come se la caverà Boston senza Irving?
 di Paolo Terrasi Twitter:   articolo letto 88 volte
Playoff Preview: Cleveland-Indiana e Boston-Milwaukee

[4] Cleveland Cavaliers (50-32) - [5] Indiana Pacers (48-34)
Precedenti: 3-1 Indiana
Precedenti bugiardi in questo caso, visto che sono arrivati tutti prima della famigerata trade deadline, che ha rivoluzionato il roster dei Cavs. Uno degli episodi di una stagione travagliata, che ha visto i tre volte finalisti NBA passare attraverso una girandola di emozioni, infortuni, crisi e periodi positivi, ma con una unica costante: Lebron James, ad una delle sue migliori stagioni in carriera (e sarebbe la quindicesima), che pur non sciogliendo alcuna riserva sul suo futuro, è concentratissimo a cercare la quarta finale consecutiva a Cleveland, l'ottava personale. Per la prima volta in carriera ha giocato tutte ed 82 le partite, ad un livello incredibile, ed il Re è solito aumentare le marce nei playoff, e sarà necessario, per guidare dei Cavs interessanti ma acerbi, che dovranno a loro volta dare il massimo per provare a mantenere James in Ohio. Contro di loro, una delle più grandi sorprese della stagione: Gli Indiana Pacers sembravano essere stati "fregati" dalla trade per George, ma l'esplosione di Victor Oladipo (all star, quasi certo vincitore del Most Improved Player) e lo sviluppo incoraggiante di Sabonis hanno rivalutato lo scambio stesso: non sono i Pacers dell'era Vogel delle finali di Conference, ma sono comunque una squadra interessante che non va sottovalutata, che proverà ad approfittare delle alchimie ancora incerte di Cleveland con la consapevolezza di non avere nulla da perdere. Pronostico tuttavia un 4-2 Cavs. 

[2] Boston Celtics (55-27) - [7] Milwaukee Bucks (44-38)
Precedenti: 2-2
Sempre per il ciclo "squadre che avevano altre aspettative", i Celtics sono assolutamente difficili da inquadrare: Senza Hayward dopo neanche 5 minuti di stagione, privi di Irving da un mese e per tutti i Playoff, Boston è stata comunque capace di essere competitiva sempre e comunque, grazie alla sagacia tattica di Al Horford, ed alla crescita esponenziale di Tatum Brown, insieme ad un supporting cast sempre a suo agio ed al meglio grazie alla bravura di coach Stevens. I Celtics paradossalmente (per la loro posizione in classifica) non hanno nulla da perdere, ed hanno quasi meno pressioni dei Bucks. Milwaukee cerca ancora di portare Giannis Antetokounmpo ad un secondo turno di playoff, che manca alla franchigia dal 2001, e si ritrova a farlo con un roster pieno di interrogativi: giovani talenti si, ma lo spazio salariale sta cominciando ad intasarsi parecchio, insieme all'incognita Jabari Parker, all'ultima chiamata per provare a strappare un buon contratto questa estate. L'ex Duke potrebbe essere la rivelazione di questa serie, e per aiutare The Greek Freak a fare strada nei Playoff sarà importante. La serie è in assoluto equilibrio, ma pronostico un Giannis in grande spolvero per il 4-3 Bucks.