Eurolega, le pagelle di AX Armani Milano-Zenit San Pietroburgo

Tarczewski l’MVP, importante l’apporto di Scola e Micov. Segnali positivi da Gudaitis, non brilla Sykes al debutto. Ancora male Roll.
03.01.2020 22:58 di Ennio Terrasi Borghesan Twitter:    Vedi letture
Eurolega, le pagelle di AX Armani Milano-Zenit San Pietroburgo

Le pagelle di AX Armani Exchange Milano-Zenit San Pietroburgo, 17.a giornata di Eurolega, terminata 73-72 per i biancorossi.

Della Valle sv = dà un segnale importante in avvio di ultimo periodo ed è utile nel guadagnarsi falli dagli avversari, ma il suo impatto è limitato.

Micov 7 = un voto in più per l’intercetto che, di fatto, decide la partita. È l’unico a trovare continuità in attacco e a generare punti, ma le difficoltà in difesa sono tante.

Biligha ne

Gudaitis 6.5 = la condizione continua a crescere ed è un rebus irrisolvibile in difesa per Iverson e Ayon. Segnali che continuano ad essere positivi.

Moraschini 6 = segna una tripla importantissima nell’ultimo quarto, si impegna in difesa e si guadagna tanti minuti in campo con un Messina che sperimenta assetti diversi con l’arrivo di Sykes.

Roll 4.5 = non riesce a uscire dalla spirale negativa in cui si trova attualmente, Messina lo prova anche da playmaker ma nulla da fare.

Rodriguez 5 = si toglie fuori dal match con due falli dopo tre minuti che complicano la partita biancorossa sin da subito. Nella ripresa ha un paio di lampi ma non riesce mai a entrare in ritmo.

Tarczewski 7.5 = continua l’ottimo momento sfiorando la terza doppia-doppia consecutiva. Non trema nemmeno dalla lunetta, a oggi è il giocatore più in forma tra i biancorossi.

Sykes 5.5 = chiude un primo tempo difficile con cinque palle perse, che puniscono eccessivamente un atteggiamento generoso e voglioso. Cresce nella ripresa, ma ovviamente andrà valutato meglio nelle prossime settimane.

White 5 = per certi versi vale il discorso fatto per Sykes, solo che l’ex Zalgiris non è l’ultimo arrivato. E dopo tre mesi di stagione generosità e volontà non bastano più per un giudizio positivo.

Brooks 5.5 = gioca meglio rispetto ai match di Kaliningrad e Bologna, ma è ancora lontano dal suo potenziale.

Scola 7 = tiene meglio -e più a lungo- il campo, il risultato è una doppia-doppia importante in 25’ sul parquet. Insieme a Tarczewski è l’unico a dare una dimensione sotto canestro all’Olimpia.