Eurolega, le pagelle di CSKA Mosca-AX Armani Exchange Milano

Gudaitis e Tarczewski i migliori, in crescita Roll e positivo l’apporto di Moraschini. Male Micov e Brooks, Rodriguez paga gli errori nel finale.
26.12.2019 20:17 di Ennio Terrasi Borghesan Twitter:    Vedi letture
Eurolega, le pagelle di CSKA Mosca-AX Armani Exchange Milano

Le pagelle di CSKA Mosca - AX Armani Exchange Milano, 16.a giornata di Eurolega, terminata 78-75 per i campioni d’Europa in carica.

Della Valle sv = la sua partita sta nella tripla che sblocca Milano dalla distanza nel secondo quarto, ma c’è poco altro. Resta in panchina fino alla fine dopo una brutta lettura difensiva su Hackett

Micov 4.5 = gioca la sua peggiore partita stagionale: in attacco non riesce mai a entrare in ritmo e a creare anche per la squadra, in difesa soffre contro tutti. E c’è quello 0/2 ai liberi che alla fine pesa caro.

Biligha ne

Gudaitis 7 = la condizione continua a crescere e il suo contributo migliora di conseguenza. Nel primo tempo è rebus irrisolvibile per i lunghi avversari, in particolare uno spaesato Koufos.

Moraschini 6.5 = ha un ottimo approccio al match, con coraggio in attacco e presenza in difesa.

Roll 6.5 = in crescita rispetto alle ultime uscite. Non si fa condizionare dal tiro da tre che non entra, facendo canestro in momenti importanti e reggendo bene in difesa.

Rodriguez 5.5 = uno dei tanti ex di giornata, è l’unico a segnare dall’arco con continuità ma due brutti errori nel finale costano carissimo a Milano.

Tarczewski 7 = replica la doppia-doppia contro Valencia con un’altra bella performance, che conferma come il suo rendimento sia di assoluto livello quando può confrontarsi in settimana con Gudaitis. Dominante nel primo tempo, cala alla distanza ma non di botto. E anche il controllo del corpo in difesa è migliore.

Nedovic 5.5 = al rientro in campo un paio di fiammate, forse l’unica cosa che ci si poteva attendere. Ma anche lui fa un errore di lettura offensiva decisivo nel finale.

White 6 = pur in una serata in cui è pressoché nullo in attacco, trova il modo di rendersi utile giocando di squadra e dando un buon contributo in difesa.

Brooks 4.5 = mai in partita, si limita da solo tra falli e anemia offensiva. 0 rimbalzi in 11’ fanno impressione. L’unico acuto in attacco diventa una dubbia infrazione di passi fischiata dagli arbitri.

Scola 5 = altra partita che manca di continuità per problemi di falli. Perché il suo contributo in attacco, contro un CSKA parecchio confuso nel reparto lunghi, sarebbe servito parecchio.