Sacchetti: “Nulla da rimproverare, ottimo approccio. Miglioriamoci”

Le parole del ct e di Gigi Datome dopo il ko contro la Serbia, che chiude la prima parte del Mondiale cinese. Venerdì Italia-Spagna a Wuhan.
04.09.2019 17:00 di Ennio Terrasi Borghesan Twitter:    Vedi letture
Sacchetti: “Nulla da rimproverare, ottimo approccio. Miglioriamoci”

Non ho nulla da rimproverare ai miei giocatori. Anzi, mi è piaciuto molto l’approccio alla partita e la determinazione con cui li abbiamo fronteggiati” esordisce così in sala stampa il ct Meo Sacchetti, dopo il ko dell’Italia contro la Serbia che chiude il girone di Foshan del Mondiale cinese. “Sapevamo delle difficoltà, abbiamo patito un po’, ma siamo riusciti con le unghie e con i denti a tornare sotto, poi come abbiamo tirato il fiato, abbiamo patito sotto canestro e loro sono scappati. È una coperta corta: lo sapevamo, loro sono una squadra di grandissimo livello. A noi ci serviva fare il massimo con più giocatori”.

C’è spazio quindi per un bilancio della prima fase: “Abbiamo raggiunto la sufficienza, perché siamo passati nel primo girone. Abbiamo incontrato uno scoglio importante, avuto un bell’approccio e non posso dire niente ai miei giocatori. Hanno messo tutto e non posso certo arrabbiarmi, come era accaduto in amichevole contro il Venezuela, ma era un’altra partita. Ora guardiamo alla seconda fase con fiducia, certi di poterci ripetere, e magari migliorare, già dopodomani contro la Spagna”.

Gli fa eco Gigi Datome: “Innanzitutto complimenti alla Serbia. Squadra forte e attrezzata per arrivare fino in fondo. Avevamo preparato la gara per metterli in difficoltà e così abbiamo fatto per almeno tre quarti. Ora il focus si sposta su Spagna e Portorico. Dobbiamo riposarci e ricaricare le pile per essere pronti dopodomani sera”.