Pianigiani: “Differenza di energia, ma sempre la giusta mentalità”

Il coach biancorosso commenta la sconfitta sul campo del Bayern Monaco
11.01.2019 23:08 di Fabio Cavagnera Twitter:    Vedi letture
© foto di Alessia Doniselli
Pianigiani: “Differenza di energia, ma sempre la giusta mentalità”

Una gara molto chiara, c’è stata una grande differenza energia in campo”, così Simone Pianigiani ha commentato la sconfitta dell’Olimpia sul campo del Bayern Monaco. “Le due squadre sono in momenti differenti ed è stato molto chiaro nel primo tempo - ha proseguito il tecnico biancorosso, parlando dei problemi difensivi - Abbiamo provato a giocare con il giusto piglio in attacco, ma la differente energia ci ha fatto arrivare in ritardo su tante situazioni, lasciandogli tiri aperti. Questo ha creato il divario, poi non è facile da recuperare nel corso del secondo tempo”. 

Quando i tricolori hanno cercato una tardiva rimonta, non concretizzatasi anche per i tantissimi tiri da tre punti sbagliati: “I miei giocatori, un’altra volta, hanno mostrato la giusta mentalità e non hanno mollato fino alla fine, in un momento in cui siamo stanchi e senza le giuste rotazioni per competere. Ma siamo arrivati a contatto un’altra volta”. Però non basta, perché si è trattato di un altro scontro diretto perso e dell’ottava sconfitta nelle ultime dieci partite di Eurolega, anche se la classifica lascia ancora l’AX all’ottavo posto e, virtualmente, ancora qualificata per i playoff. 

E della situazione europea parla il tecnico: "Ora noi non guardiamo la classifica, abbiamo una stagione con tante partite da giocare e ci proveremo anche a Vitoria la prossima settimana. Restiamo in emergenza, ma continueremo a lottare e provarci. Peccato perché queste sconfitte risicate aumentano la frustrazione e non ci permettono di andare in allenamento con più entusiasmo, quello che i ragazzi meriterebbero di avere considerato quanto duramente ci stanno provando. Sapevo che questa settimana, per la fisicità delle nostre avversarie sarebbe stata la più difficile ed è stato così”.

LEGGI ANCHE LA CRONACA E LE PAGELLE DI BAYERN-MILANO