Pianigiani: “Errori tecnici enormi, ora dobbiamo essere lucidi”

Il commento del tecnico biancorosso, dopo la sconfitta in gara 3 sul campo di Avellino
22.05.2019 23:07 di Fabio Cavagnera Twitter:    Vedi letture
Pianigiani: “Errori tecnici enormi, ora dobbiamo essere lucidi”

E’ stata una partita strana, abbiamo commesso una serie di errori tecnici enormi, che ci hanno reso impossibile vincere”, così Simone Pianigiani commenta il ko in gara 3 al PalaDelMauro, nelle parole in conferenza stampa riportate da SportAvellino. “Non ho molto da dire sulla volontà e l’atteggiamento dei ragazzi - ha proseguito - che hanno accettato questa situazione delle ultime settimane. Anche Nedovic non doveva giocare ed ha chiesto di essere della partita. C’è un problema mentale, che dobbiamo risolvere se vogliamo conquistarci il diritto di giocarcela in casa domenica in gara 5”.

L’analisi della partita: “Siamo partiti con errori su tiri facili da sotto, poi ci eravamo rimessi in piedi, ma ci siamo fatti trascinare nella tonnara, in senso positivo per Avellino, e non ci siamo fermati a leggere le situazioni. Nel terzo quarto abbiamo preso la gara in mano, ma abbiamo fallito il colpo del ko”. Ed è arrivato il parziale di 13-0, con cui si è decisa la gara, nonostante la formazione di casa sembrava in debito d’ossigeno ed aveva perso anche Young per infortunio: “Loro sono tornati con entusiasmo e, nel finale, abbiamo continuato a sbagliare cose indicibili”.  

Il problema mentale: “Abbiamo da recriminare per quanto sbagliato in gara 1 in casa, ma devo dire che, nonostante gli infortuni, avevamo avuto la costante di James come play. Non avere la sua personalità è condizionante, perché i compagni lo cercano e non lo trovano”. Si parla dell’atteggiamento: “Se l’avessimo avuto cattivo, ci saremmo sciolti prima. Invece siamo tornati in partita. La squadra forse soffre di un po’ di nervosismo dovuto ad una stagione nella quale hanno lottato contro tutti e ora mancano punti di riferimento”. Su gara 4, sfida da dentro o fuori, dove i tricolori potranno solo vincere: “Ora siamo spalle al muro - conclude l'allenatore dell'AX - ma abbiamo giocatori esperti e conosciamo la situazione. Quindi infortuni o no, ci inventeremo qualcosa per giocare con tutto quello che abbiamo”.

LEGGI ANCHE LA CRONACA E LE PAGELLE DI GARA 3 DEI QUARTI