Pianigiani: “Ora inizia una nuova stagione. Avellino? Squadra tosta”

Le parole del coach dell’Olimpia e della guardia azzurra dopo la vittoria su Trieste.
12.05.2019 23:10 di Ennio Terrasi Borghesan Twitter:    Vedi letture
Pianigiani: “Ora inizia una nuova stagione. Avellino? Squadra tosta”

Dopo un inizio molle da 0-11, abbiamo giocato una bella partita: siamo stati molto bravi, giocando in maniera eccellente difendendo e attaccando di squadra tranne un minimo passaggio a vuoto nel 3° quarto” inizia così la conferenza stampa di Simone Pianigiani, dopo la vittoria su Trieste che chiude la stagione regolare di Milano: “Complessivamente è stata una buona partita, anche in difesa nonostante il punteggio alto: loro hanno segnato tanto in transizione e su alcune perse nostre, e parliamo di una squadra come Trieste che ha un enorme potenziale offensivo”.

Adesso inizia un torneo nuovo e diverso, bene aver avuto lo spirito ma adesso saremo una squadra molto diversa da quella che eravamo in estate ma anche fino a dicembre. Oggi eravamo pronti tutti: se nei playoff non sono tutti pronti, giocando ogni 48 ore, perdi. Amedeo stasera era pronto, e mi aspetto questo dai giocatori” continua il coach dell’Olimpia, “ancora non sappiamo nulla del recupero di James e Nedovic, dobbiamo crescere quelli che abbiamo giocato stasera. Giocheremo contro Avellino, una squadra tosta”.

Parole aggiuntive sulle condizioni del play americano e dell’esterno serbo: “In questo momento Mike e Nedo stanno facendo terapie a parte, stanno lavorando coi preparatori ed essere sicuri di potere giocare. In settimana vedremo giorno per giorno la situazione di Nedovic, mentre James stasera l’avete visto (riferimento al giocatore visto zoppicare a bordocampo, ndr) e aspetto che mi dicano qualcosa”.

Il migliore di giornata è stato Amedeo Della Valle, di cui si è parlato molto in settimana, per un possibile futuro in terra tedesca, con la maglia dell’Alba Berlino: “Credo che l’annata per me sia stata molto complicata, soprattutto personale. Però io sono un professionista, faccio quello che devo, se si parla di mercato a me non interessa. Io sono qua, non ho mai vinto lo scudetto" le sue parole "Ci tenevo a fare una bella partita: oggi è la festa della mamma e lei era qua con me ieri ed oggi pomeriggio. Prima di uscire da casa, mi ha detto ‘ricordati sempre chi sei’ ed ha avuto ragione”.