Venezia, è qui la festa: “Incredibile, vinto contro tutto e contro tutti”

La grande gioia della squadra lagunare, dopo la conquista dello scudetto 2018/19
22.06.2019 23:39 di Fabio Cavagnera Twitter:    Vedi letture
Venezia, è qui la festa: “Incredibile, vinto contro tutto e contro tutti”

La festa è già iniziata da almeno cinque minuti, ma esplode alla sirena finale. Il Taliercio impazzisce per la sua Reyer Venezia campione d’Italia 2018/19, un successo netto nella settima partita, ma dopo una stagione lunghissima e con tutte le serie risolte alla bella. “Un successo contro tutto e contro tutti - si sfoga Walter De Raffaele, tra i più entusiasti - Abbiamo dovuto affrontare ogni tipo di problema nel corso della stagione, nessuno avrebbe scommesso su di noi”. Ma, come dice Bruno Cerella, al suo terzo scudetto personale, “ci siamo compattati ed abbiamo trovato la giusta chimica nel corso dei playoff. Ed è bellissimo”.

Il grande protagonista della settima sfida è stato Michael Bramos, già uomo dello scudetto di due anni fa: “E’ incredibile, non so quasi cosa dire. Il mio terzo quarto? Mi sono entrati i tiri, è stato fantastico. Uno scudetto straordinario”. L’MVP delle finali è stato Austin Daye, salito di tono nel corso della post-season, mostrando tutto il suo talento: “Un’emozione grandissima - le parole del figlio di Darren, tricolore a Pesaro negli anni '80 - Vincere lo scudetto, come ha fatto mio papà un po’ di anni fa. E’ incredibile, la vittoria di padre e figlio dagli Stati Uniti all’Italia”. 

Dopo una stagione difficile, Marquez Haynes è stato un giocatore chiave in questa finale scudetto: “Non ci credeva nessuno, noi sì. Sono orgoglioso di essere il capitano di questa squadra, è un grande onore”. Grande gioia anche per Stefano Tonut, sempre presente in questo ciclo vincente dell’Umana: “Secondo scudetto ed una coppa in tre anni - ha detto - Abbiamo messo tutto quello che avevamo. Abbiamo vinto in casa, una gioia in più, rispetto a due anni fa”. La chiusura spetta al patron Luigi Brugnaro, pazzo di gioia a centrocampo: “Le sensazioni? Bisogna solamente provarle”. 

REYER CAMPIONE D'ITALIA: LA CRONACA DI GARA 7 E LE PAGELLE