Eurolega: al CSKA il derby russo, vincono Zalgiris e Bayern Monaco

Non solo Milano: tutti i risultati e le cronache delle partite del tredicesimo turno di Eurolega, tra tiri allo scadere, ribaltoni, e conferme
11.12.2020 22:19 di Alessandro Nobile   Vedi letture
© foto di Twitter
Eurolega: al CSKA il derby russo, vincono Zalgiris e Bayern Monaco

Khimki-CSKA Mosca 87-96. Vittoria nel derby moscovita per il CSKA, contro il Khimki, con il punteggio finale di 87-96. Nel primo quarto la partita è stata equilibrata, con il Khimki che non ha permesso al CSKA di scappare nel punteggio, con un vantaggio di 25-22. Nel secondo quarto, poi, la squadra di Itoudis è riuscita, grazie a un 27-21, ad allungare sui rivali di giornata. All'intervallo lungo il CSKA Mosca è arrivata in vantaggio di 9 lunghezze, sul punteggio di 52-43. Nel terzo quarto le difese hanno abbassato le guardie e le due squadre si sono sforzate, molto, in fase offensiva e ne è uscito un parziale da 26-25 ma il punteggio è rimasto in mano a James&Co. Nell'ultimo quarto l'equilibrio è rimasto, con il CSKA che ha mantenuto il vantaggio, portando a casa la vittoria grazie a un grande Mike James da 36 punti, 9 rimbalzi e 10 assist.
Khimki: Shved 26, Jerebko 16, Mickey 11, Monroe 10
CSKA Mosca: James 36, Hilliard 15, Milutinov 11, Bolomboy 10

Panathinaikos-Zalgiris Kaunas 69-81. Vittoria esterna, dopo una serie lunga di sconfitte, per lo Zalgiris Kaunas ai danni del Panathinaikos con il punteggio di 69-81. Sin dal primo quarto la squadra lituana ha preso in mano la gara, con un parziale iniziale di 24-12. Nel secondo quarto, poi, il Pana si è rifatto sotto grazie a un ottimo parziale, che è stato poi chiuso dallo Zalgiris che ha ricostruito il suo vantaggio. A metà gara la squadra ospite era in vantaggio, di 10 lunghezze, sul punteggio di 33-43. Nel terzo quarto i greci hanno cercato di riaprire la gara, portandosi fino al 50-50, ma da quel momento qualcosa si è rotto nuovamente e lo Zalgiris è tornata sulla doppia cifra di vantaggio. Nell'ultimo parziale i lituani sono arrivati con maggiore energia, riuscendo a mantenere il vantaggio conquistato e a tornare alla vittoria dopo molto tempo.
Panathinaikos: Nedovic 12, Papagiannis, Papapetrou e Mack 10
Zalgiris Kaunas: Grigonis 24, Hayes 14, Jokubaitis 10, Rubit 8

Bayern Monaco-ASVEL 76-62. Vittoria casalinga per il Bayern Monaco, contro l'ASVEL Lyon-Villeurbanne, con il punteggio di 76-62. La partita si è indirizzata verso la squadra di coach Trinchieri già nel primo quarto, con i suoi ragazzi avanti per 24-15. Nel secondo quarto la trama della sfida non è mutata, con i tedeschi che grazie al parziale di 18-10 hanno allungato nel punteggio. All'intervallo lungo il Bayern Monaco era in vantaggio di 17 lunghezze, sul punteggio di 42-25. Nel terzo quarto la partita è stata equilibrata, con l'ASVEL che ha cercato di rimanere in partita fino all'ultimo quarto di gara. Nei 10' conclusivi il Bayern Monaco ha controllato la sfida e il vantaggio costruito nei primi 20' della gara, ottenendo una vittoria importante.
Bayern Monaco: Reynolds 17, Dedovic e Radosevic 11, Sisko 9
ASVEL: Freeman 12, Yabusele 10, Lighty 8, Fall 6

Partite del 10/12
Stella Rossa Belgrado - Olympiacos Pireo 79-81
Georgios Printezis ha interpretato ancora una volta il ruolo di eroe per il suo amato Olympiacos Pireo segnando game-winner negli ultimi secondi per portare i Reds alla vittoria a Belgrado. L'Olympiacos ha vinto la sua seconda partita della settimana per migliorare a 7-5, mentre la stella rossa ha perso la sua quarta partita consecutiva per cadere sul 4-9. Printezis ha guidato l'Olympiacos con 16 punti, Vassilis Spanoulis ha segnato 14, Aaron Harrison e Kostas Sloukas hanno segnato 12 punti a testa e Giannoulis Larentzakis ha segnato un record personale 11. Anche Sloukas ha fornito 7 assist. Johnny O'Bryant ha segnato lo Zvezda con 16 punti, Corey Walden e Jordan Loyd hanno segnato 13 punti ciascuno e Marko Jagodic-Kuridza ne ha aggiunti 10.

Alba Berlino - Fenerbahce Beko Istanbul 89-63
L'ALBA Berlin si è scrollata di dosso i suoi problemi di infortuni ed ha inflitto una pesante batosta al Fenerbahce. Niels Giffey ha raccolto 13 punti e 8 assist mentre l'ALBA ha ottenuto la sua terza vittoria nelle ultime quattro partite per passare al 5-7 dopo un inizio da 1-5. Peyton Siva ha aggiunto 11 punti, 4 rimbalzi e 4 assist e Maodo Lo, Kresimir Nikic e Johannes Thiemann hanno totalizzato 10 punti per l'ALBA, che è entrato in partita con le assenze di Marcus Eriksson, Lorenz Brenneke, Simone Fontecchio e Ben Lammers. Il Fener è sceso sul 5-8. Tarik Biberovic ha aperto la strada con 13 punti in carriera nello sforzo perdente. Nando de Colo è tornato per il Fenerbahce dall'infortunio al polpaccio ma ha potuto contribuire solo con 2 punti, 3 rimbalzi e 2 assist con 4 palle perse nella sua prima partita dal Round 7.

Real Madrid - Zenit San Pietroburgo 79-72
Il Real Madrid ha ottenuto sei vittorie consecutive in casa, tenendo a bada lo Zenit San Pietroburgo. Il primo tempo è stato molto combattuto con le difese in gran parte al top ed è stato 36-31 all'intervallo. Il Real ha iniziato il secondo tempo con un parziale 20-3 per prendere il controllo, e anche se lo Zenit si è avvicinato con uno 0-9 interamente realizzato da Austin Hollins all'inizio del quarto, il margine era troppo grande per essere colmato e il Real non è mai sembrato fuori controllo. Walter Tavares ha guidato la squadra di casa con una doppia doppia di 11 punti e 13 rimbalzi, mentre Alberto Abalde ha segnato 16 punti. Anthony Randolph e Nicolas Laprovittola hanno entrambi aggiunto 11 e Trey Thompkins 10. Hollins ha guidato le marcature per lo Zenit con 15 punti, KC Rivers ha segnato 12 contro la sua ex squadra e Kevin Pangos ha anche segnato 12. Il Real è migliorato sul 8-5, scavalcando lo Zenit (7-4) in classifica.

Baskonia Vitoria-Gasteiz - Maccabi Tel Aviv 63-67
Il Maccabi Tel Aviv ha lottato duramente per ottenere una vittoria in casa del Baskonia. È la prima volta in stagione che il Maccabi vince due partite consecutive, migliorando il suo record a 5-8: solo due vittorie dietro l'ottavo posto in classifica, mentre il Baskonia è sceso a 6-6 in stagione. Il Baskonia ha avuto un vantaggio in doppia cifra nel primo tempo, ma il Maccabi si è ripreso rapidamente e le squadre si sono scambiate i colpi per il resto della gara. Nessuna delle due squadre ha avuto un vantaggio superiore a 5 punti nel secondo tempo e il Maccabi si è esaltanto in difesa, mantenendo i padroni di casa a soli 9 punti nell'ultimo quarto per proteggere il suo sottile vantaggio. Tyler Dorsey ha guidato il Maccabi con 15 punti, inclusi tiri liberi decisivi a 15 secondi dalla fine. Otello Hunter ha aggiunto 12 punti e Chris Jones ne ha realizzati 10 in uno sforzo vincente. Achille Polonara era ovunque per il Baskonia con 15 punti, 8 rimbalzi, 6 assist, 5 stoppate e 2 palle rubate. Youssoupha Fall ha raccolto 14 punti più 6 rimbalzi e Pierria Henry ha ottenuto 11 punti, 6 rimbalzi, 5 assist e 4 palle rubate. 

Valencia Basket - Anadolu Efes Istanbul 76-74
In un'emozionante resa dei conti che è arrivata all'ultimo secondo, il Valenciasi è ripreso dalle recenti sconfitte battendo Anadolu Efes Istanbul a La Fonteta. Klemen Prepelic ha rubato la scena con un jumper vincente proprio sulla sirena finale. Il Valencia è migliorato a 8-5 in classifica mentre l'Efes è sceso a 7-6. Mike Tobey ha stimolato i vincitori con 21 punti, mentre Derrick Williams ne ha aggiunti 14 per il Valencia. Vasilije Micic e James Anderson hanno guidato l'Efes con 16 punti ciascuno. Gli ospiti hanno anche ottenuto 13 punti da Shane Larkin e 12 da Chris Singleton. Tutto si riduceva alle rappresentazioni finali. Larkin ha pareggiato la partita a 13,3 secondi dalla fine, ma successivamente il Valencia è riuscito a trovare Prepelic, che ha infilato il tiro in sospensione della vittoria.