Eurolega, le pagelle di Zalgiris-AX Armani Exchange Milano

Rodriguez e Tarczewski i migliori, Micov cala alla distanza. Bella prestazione di Drew Crawford, positivo il rientro di Moraschini, male Nedovic.
28.02.2020 21:28 di Ennio Terrasi Borghesan Twitter:    Vedi letture
Eurolega, le pagelle di Zalgiris-AX Armani Exchange Milano

Le pagelle di Zalgiris Kaunas-AX Armani Exchange Milano, 26.a giornata di Eurolega, terminata 105-97 per i lituani.

Della Valle ne

Micov 6.5 = la sua buona mano in attacco fa ben sperare per il prosieguo del match. In difesa però soffre tanto, e nel supplementare non si vede.

Biligha 5.5 = ritrova il parquet in Eurolega complice l’assenza di Gudaitis, si fa notare per tanta buona volontà che però non corrisponde spesso ad altrettanta efficacia.

Moraschini 6 = la sua partita poteva essere condizionata dai problemi di falli in avvio (già a quota tre a inizio secondo quarto), ha il merito di aggiustarsi in difesa e fornire un bel contributo. Un rientro positivo.

Roll 5.5 = meglio rispetto alle ultime uscite, su entrambi i lati del campo, ma può fornire un contributo migliore.

Rodriguez 7 = produce quella prova da leader che ci si aspetta in un momento difficile, fa sembrare facile il canestro del pari nei regolamentari quando facile non lo era. C’è apprensione per l'infortunio nel contatto con LeDay nel finale.

Tarczewski 7 = in avvio paga, difensivamente, soprattutto un assetto che ne espone troppo i difetti. In attacco però fa la parte del leone, e il suo impatto è fondamentale.

Nedovic 4.5 = ha il merito di catalizzare le attenzioni della difesa lituana con ben 5 falli subiti. Ma è l’unica luce di una prestazione nerissima.

Crawford 6.5 = la sua migliore prestazione in biancorosso: dopo un avvio molto difficile ha la capacità di riscattarsi. Dalle sue possibilità di ripetere quest’impatto passano le chances di risalita di Milano.

Sykes 6 = firma alcuni canestri importanti, ma l’impressione è anche quella di qualche forzatura di troppo che ne sporca il giudizio.

Brooks 5.5 = entra tardi nel match, fa un paio di belle giocate ma in generale ha un atteggiamento troppo timido.

Scola sv = la sua partita non esiste, Messina preferisce le soluzioni con i quintetti piccoli.