Moretti, finale in lacrime: Virginia e Badocchi sono campioni NCAA

La finale universitaria ha visto il trionfo dei Cavaliers al supplementare
09.04.2019 07:43 di Fabio Cavagnera Twitter:    Vedi letture
Moretti, finale in lacrime: Virginia e Badocchi sono campioni NCAA

La straordinaria stagione di Davide Moretti finisce in lacrime. La splendida cavalcata nel torneo NCAA della sua Texas Tech si è chiusa al supplementare della finalissima, quando Virginia ha avuto più forze ed ha trovato i canestri per conquistare la vittoria (85-77) ed il titolo universitario. L’azzurro ha giocato una grande finale, con 15 punti e 3 triple, però non è bastato per i Red Raiders, beffati dalla tripla del pareggio a 12” dalla sirena dei regolamentari di Hunter, che mandava la partita all’overtime, dopo il doppio tentativo fallito di Culver nei secondi conclusivi. Nel prolungamento, dopo un iniziale equilibrio, un parziale di 11-0 decideva la sfida ed il titolo.

Il bolognese è uscito dal campo piangendo, per un sogno sfumato sul più bello: tra qualche giorno, superata la naturale delusione, ricorderà però questa stagione come quella del grande salto di qualità, in cui ha giocato oltre 31 minuti di media, con 11.4 punti (49.8% dal campo), 2.1 rimbalzi e 2.5 assist, contribuendo notevolmente all’arrivo a questa finale, su cui nessuno puntava alla vigilia della stagione. Ma c’è un italiano che ride: è Francesco Badocchi, primo campione NCAA della storia del nostro Paese, seppur giocando poco più di 20 minuti complessivi in tutta la stagione.

Tornando alla finale di questa notte, gli eroi del trionfo dei Cavaliers sono stati DeAndre Hunter (27 punti e 9 rimbalzi) e Kyle Guy (24 punti). Hanno guidato la loro università al primo storico titolo della storia, in una partita spesso comandata, anche in doppia cifra di vantaggio (53-43 al 30’), ma rischiando di buttare tutto nell’ultimo minuto, quando Moretti, Culver e Odiase confezionavano un 7-0, per il +3 dei Red Raiders a 22” dalla sirena finale. Poi la tripla di Hunter, l’11-0 nel supplementare ed il trionfo, per una notte che resterà indimenticabile ed indelebile per sempre.