Pianigiani: “Troppi tiri sbagliati e nervosismo. Errori non solo nostri”

Il tecnico biancorosso e Pozzecco commentano la prima sfida di semifinale scudetto
29.05.2019 23:19 di Fabio Cavagnera Twitter:    Vedi letture
Pianigiani: “Troppi tiri sbagliati e nervosismo. Errori non solo nostri”

Anche oggi troppi errori al tiro e troppo nervosismo, per il resto ci siamo stati”, così Simone Pianigiani ha commentato la sconfitta in gara 1 di semifinale contro Sassari. “Eravamo partiti bene, nel primo quarto avevamo il pallino in mano ed è un grosso errore essere solo a +2, lì ci siamo innervositi - ha proseguito, analizzando la partita - Nel terzo quarto abbiamo prodotto un grande sforzo, ma loro sono sempre stati attaccati. Poi siamo stati poco bravi a prendere falli, perché 10 liberi di differenza sono tanti in una semifinale e anche il 43% da 3 è poco, pensando ai tiri presi”. 

Pur non nominandoli mai, è chiaro che il tecnico milanese non è soddisfatto del comportamento degli arbitri: “Oggi ci sono tante cose che non mi sono piaciute, e non parlo solo dei miei giocatori - ha detto - Credo ci siano stati molti errori, non solo da parte dei miei giocatori. Il quarto fallo di Brooks e non di Thomas ha pesato molto”. Su James e Nedovic: “Vogliono provarci, vogliono avere sulla pelle i playoff, era giusto andare con loro che chiedono ‘ci siamo’, ma sappiamo che non siamo nella stessa condizione di Sassari. Loro non perdono da quasi tre mesi, ma, nonostante ciò, è mancato poco”.

Le condizioni delle due stelle biancorosse verranno valutate: “Vediamo come stanno domani entrambi. Più la serie si allunga e più spero ritrovino confidenza, ma ora dobbiamo vincerne una e non possiamo fare troppi conti”. Pianigiani pensa alla prossima sfida, quella chiave di venerdì, sempre al Forum: “Ora bisogna trovare le energie per vincerne una, poi speriamo di crescere nel corso della serie, un po’ come accaduto con Avellino”. Cercando di ritrovare il Nunnally visto nella serie con gli irpini, perché il 3/16 dal campo è stato una delle chiavi della sconfitta odierna.

Altro morale, ovviamente, in casa sarda, dove Gianmarco Pozzecco però non si esalta più di tanto: “Milano ha giocato una partita di grandissima intensità, mi permetto di dire una delle migliori per l’intensità, quanto meno dell’ultimo periodo. Hanno giocato una partita vera, tosta. So che vi aspettate faccio il fenomeno, invece, no. Ribadisco un concetto, grande amore e fiducia nei confronti dei miei giocatori per quello che stanno facendo. Il ‘non siamo sfavoriti’ nasceva da questo”. Se poi Gentile è questo: “Oggi è stato incredibile e Spissu ha fatto una partita difensiva pazzesca”. 

LEGGI ANCHE LA CRONACA E LE PAGELLE DI GARA 1 DI SEMIFINALE