Venezia ‘soffoca’ Sassari in gara 5: 3-2 ed è match point scudetto

La formazione di De Raffaele tiene la Dinamo a 65 punti e potrà provare a chiudere i conti tra due giorni in Sardegna
18.06.2019 22:36 di Fabio Cavagnera Twitter:    Vedi letture
Venezia ‘soffoca’ Sassari in gara 5: 3-2 ed è match point scudetto

Match point Umana Venezia. La Reyer soffoca il Banco di Sardegna Sassari con una grande difesa, tenendo gli avversari a soli 65 punti e conquistando il punto del 3-2, con la possibilità di chiudere i conti tra due giorni in Sardegna e garantendosi comunque di giocarsi tutto in casa nell’eventuale gara 7. Questa quinta sfida è stata comandata dall’inizio alla fine dalla formazione lagunare (78-65), ancora una volta con un grande Austin Daye (20 punti con 7/9 dal campo), ma anche il contributo importante di Tonut, Bramos e Stone. Dall’altra parte non basta la prova super della coppia Thomas-Spissu (37 punti in due), in una serata con il 26% da 3 e tanti errori dagli altri possibili protagonisti, con l'infortunio di Gentile.

Vidmar in quintetto è la novità di De Raffaele, nella sauna di un Taliercio ‘sudafricano’ con le vuvuzela in stile Mondiale di calcio 2010. I padroni di casa partono fortissimo (9-3 al 3’), guidati da Haynes ed andando vicino a canestro proprio dal lungo sloveno, che porta Cooley al secondo fallo dopo 7’. Thomas è caldissimo ed arriva in doppia cifra in meno di otto minuti, però l’ingresso di Daye riporta nuovo slancio per i lagunari, per la prima doppia cifra di vantaggio (26-16 all’11’), firmata dalla coppia Cerella-Tonut. La Reyer va anche a +12, ma non affonda il colpo e, spinta da Spissu, Sassari ne approfitta per piazzare un 10-1 e tornare sotto, mentre ci sono problemi per Daye e Gentile.

La Reyer riparte ancora a spron battuto, segna i primi 10 punti del secondo tempo e scappa a +14 (48-34 al 23’), con una doppia tripla di Bramos, ma Spissu non è d’accordo e piazza otto punti in un amen, annullando il parziale lagunare. Il quarto fallo di Thomas è pesante per Pozzecco, ma un paio di giocate di McGee consentono agli ospiti di rispondere a Tonut, chiudendo il terzo periodo a -7. Anche Venezia ha problemi di falli, con i 4 di Daye, Watt e Bramos, però due triple dall’angolo valgono il nuovo +9 lagunare. Sassari non molla, ma l’ex Pesaro respinge ogni tentativo di riavvicinamento, con canestri di classe superiore, e Haynes la chiude con la schiacciata. 3-2 e scudetto ad un passo. 

FURIA POZZECCO: "QUA NON SI PUO' GIOCARE, CHI PIANGE VADA A FANC..."

LE PAGELLE DI GARA 5 DI FINALE SCUDETTO

VENEZIA: Haynes 6.5, Stone 7, Bramos 7, Tonut 7.5, Daye 8.5, De Nicolao 6, Vidmar 5.5, Biligha sv, Giuri sv, Mazzola 6, Cerella 6, Watt 4.5. All. De Raffaele 8.

SASSARI: Spissu 8, Smith 5, McGee 4.5, Carter 5, Devecchi ne, Magro 6, Pierre 6.5, Gentile sv, Thomas 8, Polonara 5, Cooley 5. All. Pozzecco 5.5.