NBA Awards, vol 13: Morant, ipoteca sul premio? Giannis e Bucks storici

Tredicesimo bilancio settimanale della lega (migliore e peggiore squadra, MVP, e miglior rookie): Morant, Memphis, Giannis, Nets
20.01.2020 14:44 di Paolo Terrasi Twitter:    Vedi letture
NBA Awards, vol 13: Morant, ipoteca sul premio? Giannis e Bucks storici

Top Team e Rookie dell'Anno: Memphis Grizzlies e Ja Morant
Gli orsacchiotti di Memphis stanno stupendo ogni aspettativa col loro giovane nucleo, e con sette vittorie consecutive si ritrovano (con merito) in zona playoff. I riflettori ovviamente sono tutti sul candidato, ormai quasi certo vincitore, del prossimo premio di rookie dell'anno: Ja Morant. La ciliegina sulla stagione del numero 12 è arrivata contro i Rockets, dove ha sfidato apertamente James Harden con una arroganza da veterano consumato, ricavando una partita da 10/11 al tiro con 26 punti ed 8 assist. Il tutto con il fuoco dentro di chi dichiara sempre che il suo più grande hater è stato il padre. 

MVP: Giannis Antetokounmpo
Torna l'accoppiata in verde che sta dominando la Eastern conference: i Bucks dopo le 60 vittorie dello scorso anno sono 37-6, miglior inizio di sempre della storia della franchigia, mentre l'MVP in carica sembra intenzionato a ripetersi. 30 punti di media, quasi 13 rimbalzi a partita, 5.5 assist a notte per il greco, che continua ad inanellare numeri da capogiro: nove partite in stagione con almeno 30 punti e 15 rimbalzi, primo in NBA dopo Karl-Anthony Towns, che ne ha... tre. Il numero 34 sta ampliando il suo arsenale, in attesa dei playoff. 

Flop Team: Brooklyn Nets
Tre sconfitte di fila per la squadra della grande mela, nonostante il rientro di Kyrie Irving. La loro stella è già tornata con i suoi discorsi "motivazionali" che riempiono di tensione l'ambiente, pieni di megalomania e con una certa stranezza che confonde compagni ed addetti ai lavori. La favola dell'anno scorso si è inceppata, ed a questi Nets serve urgentemente Kevin Durant