NBA Awards, vol 6: Antetokounmpo inarrestabile, la marcia di Milwaukee

Sesto bilancio settimanale della lega (migliore e peggiore squadra, MVP, e miglior rookie): Giannis, i Bucks, gli Hawks, Eric Paschall
03.12.2019 14:36 di Paolo Terrasi Twitter:    Vedi letture
NBA Awards, vol 6: Antetokounmpo inarrestabile, la marcia di Milwaukee

Sulla falsariga dei Basketissimo - Best of The Week della scorsa stagione, quest'anno presentiamo una maggiore varietà di premi settimanali, analizzando la migliore e peggiore squadra dell'ultima settimana, l'MVP ed il miglior rookie. 

Top Team: Milwaukee Bucks ; MVP: Giannis Antetokounmpo
L'idea di questa rubrica è di variare, ma come si può ignorare una squadra da 12 vittorie consecutive, di cui due da oltre 40 punti di margine? I Bucks sono una macchina da guerra, guidati da un Giannis Antetokounmpo sempre più candidato MVP. Il greco sta viaggiando con cifre ancora migliori della scorsa stagione: ma se i 30 punti di media ed i 13 rimbalzi a partita non fanno notizia, gli oltre 5 assist a gara si. Il numero 34 è sempre più centrale nel progetto di Milwaukee, e non solo per la sua mastodontica forza, ma anche per la capacità di coinvolgere maggiormente i compagni. 

Flop Team: Atlanta Hawks
Le buone premesse di inizio anno di Atlanta hanno lasciato spazio al disordine e ad una striscia di 10 sconfitte consecutive, culminate con la tremenda debacle contro i Rockets, capaci di dare anche 58 punti di margine alla squadra della Georgia e di far riposare James Harden nel quarto quarto, dopo averne segnati 60 nei primi tre. Trae Young continua a macinare numeri, ma è troppo solo offensivamente e non abbastanza aiutato difensivamente. L'assenza di Collins pesa, ma fino a che punto? 

Rookie: Eric Paschall (Golden State Warriors)
L'assenza per infortunio di Ja Morant per dolori alla schiena ci permette di parlare nuovamente della sorpresa dei Warriors. Paschall viaggia ad oltre 17 punti di media in stagione, più di 20 nell'ultima settimana: nella stagione pessima dei vicecampioni, è sempre più una piacevole scoperta.