La finale scudetto nella fase calda: serenità Venezia, reazione Sassari

La quarta sfida tricolore è già una partita chiave, in particolare per una squadra di Pozzecco costretta a vincere
15.06.2019 21:09 di Fabio Cavagnera Twitter:    Vedi letture
La finale scudetto nella fase calda: serenità Venezia, reazione Sassari

Il colpo di ieri sera ha ridato il fattore campo a Venezia, in una finale scudetto che ora entra nella fase calda. La quarta sfida vedrà tutta la pressione su una Sassari costretta a vincere, per non dare alla Reyer tre match point (di cui due in casa) per conquistare il titolo. I sardi potranno nuovamente contare sul pubblico amico, ma dovranno ritrovare pericolosità dall’arco ed avere un contributo più solido vicino a canestro da Cooley per trovare il punto del 2-2. “Una lezione che dobbiamo imparare – le parole di Stefano GentileOgni partita è fondamentale, ritroviamo la cattiveria”.

Il figlio di Nando sprona i suoi a ripartire immediatamente, però “dimentichiamo quanto fatto in passato, le 23 vittorie, perché adesso conta il presente”. Cioè questa sfida da portare a casa assolutamente, riequilibrando così la serie e rendendola una mini sfida al meglio delle tre gare. La squadra lagunare, invece, potrà giocare con più serenità, ma ovviamente senza poter abbassare la guardia. La difesa è stata la chiave delle due vittorie: quando Venezia ha tenuto la Dinamo attorno a quota 70 punti, è riuscita a conquistare il successo. E dovrà ripetersi, per piazzare l’allungo forse decisivo.

Sassari alzerà il livello di pressione, noi dobbiamo restare calmi e ripetere quanto fatto in gara 3 – le parole di Marco Giuri, in questa giornata di vigilia - Ora che le energie fisiche iniziano a venire meno, quelle mentali sono ancora più fondamentali”. Questo sarà un altro punto importantissimo: Venezia ha rotazioni più lunghe, con dieci giocatori oltre i 10 minuti di media in finale (più i 7 minuti di Giuri ed un Biligha utilizzato solo 3 minuti in gara 2). Più si allungherà la serie questo potrà diventare un vantaggio, nonostante la Reyer abbia giocato 4 gare in più nei playoff.