Arrivati al giro di boa, la situazione dei quattro gironi

Due squadre italiane sono impegnate in Champions League, con Sassari in testa e Brindisi che cerca la qualificazione al turno successivo.
19.12.2019 17:00 di Alessandro Nobile   Vedi letture
Arrivati al giro di boa, la situazione dei quattro gironi

In Champions League sono impegnate due squadre azzurre, la Dinamo Sassari e l'Happy Casa Brindisi, che si stanno comportando in maniera discreta. Ora la coppa osserverà una pausa, per il periodo natalizio, e la prossima giornata si giocherà tra il 7 e l'8 gennaio. Questa la situazione dei quattro gironi, dopo la prima parte di competizione.

La squadra sassarese, allenata da Gianmarco Pozzecco, è in testa al suo girone (gruppo A) grazie alle 7 vittorie e 2 sconfitte maturate nelle prime 9 apparizioni in campo europeo. Il passaggio del turno, a questo punto del girone, non sembrerebbe avere problemi per il pass per il turno successivo, dovrà difendere nelle prossime gare il primato. Importante sarà, per la Dinamo Sassari, nonostante gli impegni in campionato cercare di riprendere le energie, per riprendere al meglio il cammino dopo la sosta. Dietro ai sardi, in classifica, troviamo il Manresa, che ha vinto lo scontro diretto e può giocarsi la vetta, e il Turk Telekom. Al quarto posto, poi, c'è lo Strasburgo che vuole difendere la posizione decisiva per il passaggio del turno dagli attacchi che arrivano dalle squadre subito dietro.

Per quanto riguarda il girone B, invece, in testa troviamo l'AEK Atene, una delle favorite per alzare la coppa, davanti all'Hapoel Gerusalemme e all'Anwil Wloclawek. Al quarto posto, poi, il San Pablo Burgos che si giocherà il passaggio del turno con il Bandirma e il Vechta, fino alle ultime giornate della fase a gironi di Champions League

Nel girone C, la squadra maggiormente in forma è il Tenerife che ha ottenuto soltanto una sconfitta in questa stagione europea, anch'essa è nella lista delle favorite per alzare il trofeo. Alle spalle della squadra spagnola troviamo il Nymburk, il Nizhny Novgorod e il Peristeri, che cercheranno di giocarsi le posizioni per la fase successiva. La squadra più vicina a queste è il Brose Bamberg che, però, sta faticando e non sembra lontanamente la squadra che fino a qualche tempo fa giocava in Eurolega.

L'Happy Casa Brindisi, invece, alle sue prime esperienze in campo europeo, sta cercando di dimostrare la grande crescita negli ultimi anni, che ha fatto fare il salto di qualità ai pugliesi anche in Serie A. La squadra di Frank Vitucci, in Champions League, ha avuto qualche stop di troppo, anche brutti, come la rimonta subita ieri sera dal Bonn. Tuttavia, però, la situazione non è critica e Brindisi è, pienamente, in corsa per uno dei primi quattro posti del girone D, quelli che valgono il passaggio al turno successivo. Al rientro dalla pausa sarà importante la sfida, casalinga, contro il Dijon, seconda in classifica, con una vittoria che potrebbe dare nuova linfa. In questo girone, in testa troviamo il Bonn e il Dijon, on i tedeschi avanti per lo scontro diretto, che sembrano averne di più rispetto al Saragozza e al Szombathely, con Brindisi che vuole inserirsi nel lotto delle prime quattro.