Belinelli finalmente decisivo, Gallinari vittorioso dopo un finale convulso

I risultati degli italiani nella notte NBA: sia Spurs che Thunder sono vittoriosi nel finale, entrambi dopo un supplementare
07.12.2019 09:51 di Paolo Terrasi Twitter:    Vedi letture
Belinelli finalmente decisivo, Gallinari vittorioso dopo un finale convulso

SAN ANTONIO SPURS-SACRAMENTO KINGS 105-104 OT
Finalmente Marco Belinelli! Miglior partita della stagione dell'ex Fortitudo, che corona la rimonta dei neroargento con la tripla che forza l'overtime. 9 punti di svantaggio rimontati negli ultimi due minuti dai padroni di casa, mentre nell'extra time si segna pochissimo, ma basta un LaMarcus Aldridge che completa la sua doppia doppia da 19 punti e 13 rimbalzi per strappare la vittoria. Per il Beli ci sono 11 punti, con 4/5 dal campo, ed il canestro fondamentale a 4 secondi dalla fine, su disattenzione di Buddy Hield. Proprio il bahamense (23 punti) ha sprecato il tiro della vittoria, insieme ad Harrison Barnes (21 punti) e Trevor Ariza. Terza sconfitta di fila per i viola di coach Walton, mentre gli Spurs provano a vivere il primo momento veramente positivo della stagione.

OKLAHOMA CITY THUNDER-MINNESOTA TIMBERWOLVES 139-127 OT
Ne succedono di cotte e di crude anche ad Oklahoma City, con i Thunder vittoriosi, anche loro, dopo un supplementare. Ma il marasma maggiore accade nel finale: durante i liberi di Towns per blindare il risultato, entra Jordan Bell, ma la sua maglia fuori dai pantaloncini (segnalata prontamente da Chris Paul) costa il tecnico concretizzato da Gallinari. Punto fondamentale per apparecchiare il pareggio insperato messo a segno da Dennis Schroder in un solo secondo. Per l'ex Olimpia sono 21 punti con 7 rimbalzi, ma nonostante la pessima serata al tiro da fuori (5/18 da 3), OKC è riuscita a spuntarla grazie al massimo stagionale da 30 punti di Chris Paul, i 29 di Shai Gilgeous-Alexander, i 22+11 di Steven Adams e i 25 di Schroeder, lasciando solo 12 punti al resto dei compagni.