Al Preolimpico solo per meriti. E la strada per il 2021 parte a Febbraio

Due grosse novità da parte di FIBA segnano il prossimo biennio del basket per nazionali, dal Mondiale all’Europeo 2021, passando per il Preolimpico 2020.
29.06.2019 20:58 di Ennio Terrasi Borghesan Twitter:    Vedi letture
Al Preolimpico solo per meriti. E la strada per il 2021 parte a Febbraio

Il FIBA Executive Committee ha deliberato due grandi novità relative alle prossime competizioni per nazionali e al biennio 2019-2021, dal Mondiale all’Europeo in programma tra due anni e per cui anche l’Italia sarebbe candidata a ospitare uno dei gironi della prima fase, al netto di una posizione forse indebolita dopo il caso Virtus Bologna-Eurocup-Champions League.

La prima novità riguarda il prossimo torneo Preolimpico di Tokyo 2020, al quale accederanno di diritto le 16 migliori non qualificate alle Olimpiadi tramite il Mondiale -che qualificherà 7 squadre per ripartizione geografica, dall’Europa andranno le due migliori piazzate- che però sarà composto di un totale di 24 squadre. Era originariamente previsto che a completare i gruppi fossero due wildcard per regione, ma la FIBA ha deciso che invece ad accedere saranno le migliori due squadre per regione che non si saranno qualificate direttamente per Tokyo 2020 o per il Preolimpico attraverso il Mondiale.

Il Preolimpico comporterà la fine anticipata della stagione dei club al 12 giugno, ma a venire incontro all’organizzazione dei campionati ci ha nuovamente pensato la federazione internazionale, cancellando la finestra per le qualificazioni ai tornei continentali di novembre 2019. La strada per l’Europeo 2021 per l’Italia inizierà quindi il prossimo mese di febbraio, dopo la pausa per le Final Eight di Coppa Italia. Le qualificazioni poi continueranno anche a novembre 2020 e febbraio 2021, e l’Italia vi prenderà parte anche se dovesse ottenere l’organizzazione di uno dei gironi del prossimo Europeo. Questa decisione, ci tiene a precisare la FIBA, non avrà impatto sulle future qualificazioni alla FIBA World Cup e sulle successive competizioni continentali.